Aspettando le stelle – Carola Helios

La protagonista di questo racconto è Beatrice, personaggio di cui seguiamo le vicende dall’età di nove anni fino all’età adulta. Il periodo va dall’anno 1956 al 2017, un periodo lungo che racconta anche parte dell’Italia dopo la guerra. Beatrice è solita passare le vacanze a San Giorgio a Liri dove si diverte assieme ad altri ragazzini e dove incontra Marco, un ragazzo che si diverte a farle i dispetti e che solo dopo anni si dichiara innamorato di lei.

Sinossi: Ogni stella è uno spirito che ha lasciato questa terra e che ha adesso il compito di farci un po’ di luce mentre arranchiamo pateticamente nel buio. Dobbiamo essere seri con le stelle. Dopo Specchio d’acqua Carola Helios torna a raccontare una storia di crescita e di memoria che attraversa la storia italiana del secondo Dopoguerra. Nel cammino verso l’età adulta, Beatrice scopre il bisogno di vivere con il rigore e con la coerenza interiore che non riesce a trovare nelle persone che la circondano; a complicare ancora di più le cose sono le sofferenze causate dall’amore, perché la passione provata e ricambiata per il giovane Marco non riesce a fare il salto verso la conquista definitiva della felicità e si rovescerà invece in tragedia. Ma sarà proprio nella solitudine che Beatrice troverà la strada giusta, si riappacificherà con il passato e vedrà riaccendersi la luce di quelle stelle che sembravano averla abbandonata.

La loro non sarà una storia d’amore a lieto fine, anzi. Beatrice è combattuta tra la voglia di aiutare gli altri, studia medicina infatti, ed il desiderio di solitudine. Nella parte finale troviamo Beatrice adulta, realizzata lavorativamente parlando, è diventata cardiologa, ma comunque sola. Mamma adottiva di un ragazzo che le sta accanto fino alla fine.

 

Onestamente questo romanzo non mi ha fatto impazzire, è scritto in maniera distaccata, dove i sentimenti e la passione non arrivano mai.

Per gran parte del romanzo succede poco, bisogna aspettare circa metà libro perché succeda qualcosa che sconvolga la situazione. Anche i personaggi mi sono sembrati un po’ piatti e spenti.

La scrittura l’ho trovata semplice e scorrevole, lo stile mi è piaciuto. La storia prometteva bene … consigliato a chi piace leggere storie tranquille, con un messaggio finale sulla vita. Non lo consiglio a chi piace leggere storie d’amore passionali, dove i sentimenti ed i personaggi lasciano segni profondi.

Giudizio: 3,5/5

 

by Katrin

 

cop_stelle_ok.jpg

 

 

Dati:

Genere: Narrativa

Edito: Caravaggio Editore

Link



Categorie:Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: