Mano al portafoglio, arrivano i saldi!

La fine delle feste coincide sempre con un malessere generale che ci accompagna per i primi giorni dopo il rientro alla routine quotidiana. Lavoro casa, casa e lavoro.

Meglio un maglioncino di cashmire che un uomo… almeno il maglioncino lo puoi cambiare dopo sette giorni. L’uomo no!
I love shopping

Sophie Kinsella

 

Il malumore aleggia nell’aria e noi, sembriamo non volerci riprendere dai pranzi in famiglia e dai pomerigi sdraiati nel letto a far niente. Proprio per questo sono stati inventati i saldi, per rendere meno doloroso il rientro alla vita. Nonostante il portafoglio sia ormai svuotato dai regali di Natale e le varie abbuffate, riusciamo sempre a raccimolare qualche soldo che ci permette almeno un acquisto. Un briciolo di felicità, chiuso in un sacchetto. Il nostro sacchetto!

Allo scoccare della mezzanotte del 4 gennaio, siamo già nel mood saldi. Parte quindi la corsa all’impazzata per trovare il capo giusto, il bracialetto che più ci piace, o la borsa che avevamo puntato durante gli acquisti natalizi. Si comincia con un “compro solo questa cosa”, per finire con il carrello di Amazon strapieno. Ma possiamo fermarci ai semplici acquisti online? No, direi di no.
Quindi, lasciamo passare qualche giorno e, un paio di week end per evitare di venire travolti dalla baraonda di gente che si fionda all’interno dei negozi per reclamare una sciarpa, che neanche pensava di volere, solo ed esclusivamente perché è scontata a metà prezzo.

Così, ci incamminiamo nei centri commerciali, senza risparmiare nessun negozio, fin quando non troviamo quello che fa per noi. Ed ecco che finalmente, forse, siamo soddisfatti. Il portafoglio è vuoto, ma siamo comunque felici di aver riempito la macchina con i nostri sacchetti contenenti gioia.
Ci sono due categorie diverse di compratori: quelli folli, che non badano a spese; poi ci sono quelli che calibrano ogni acquisto, decidendo con cura ciò che più manca nella loro casa.

Alcuni ricercano attentamente il loro acquisto, come se dovessero scegliere l’uomo della vita, altri invece comprano cose che non indosseranno mai nella loro vita, ma il bello dei saldi è anche questo, il divertimento di non pensare.
Quindi soldi alla mano, occhi spalancati e preparatevi a cercare quello che fa per voi.
E come dice Rebecca Bloomwood (I love shopping): Quando faccio shopping il mondo diventa migliore, ma subito dopo non lo è più e io ho bisogno di rifalro.

XOXO

ELISA C.



Categorie:Curiosità, Donna, Moda, Tempo libero

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: