Fuga a Marrakech

Incantatori di serpenti, addestratori di scimmie, danzatrici del ventre e venditori ambulanti. Marrakech è un variopinto spettacolo di suoni, colori, odori e sapori. È un grande show pensato per incantare i suoi visitatori ed una meta perfetta per una fuga dalla noiosa routine.

Mentre fate colazione sulla terrazza del vostro riad, date il buongiorno al minareto di Koutoubia che si staglia alto sulla piazza Jemaa el-Fna, dalla quale si diramano vicoli dai colori vermiglio ed ocra che si intrecciano tra loro in un tortuoso labirinto di souq strabordanti di bancarelle e piccole botteghe di artigiani. Qui potrete acquistare merce di ogni tipo contrattando il prezzo con esperti mercanti che si faranno in quattro per soddisfare ogni vostro desiderio (purché ovviamente siate disposti a mettere mano al portafoglio!).

Il minareto di Koutoubia

A pranzo sedetevi in qualche locale caratteristico e gustatevi un’autentica Tanjia (stufato di agnello cotto a fuoco lento).
Se ne avete abbastanza di mercanteggiare non importa uscire dalla medina per cercare un po’ di tranquillità: la zona di Bab Doukkala vi concederà passeggiate tra vicoletti più tranquilli (ma non per questo meno caratteristici), una pausa all’ombra dei “Giardini Segreti” o una visita al Musée de Mouassine, dove ammirare lo splendore dell’architettura saadita.
Non perdetevi poi la vivace Kasbah, un quartiere dove opulenti palazzi di vecchi sultani e le meravigliose tombe dei Saaditi vi faranno tornare ai tempi di uno sfarzo ormai passato. L’antico quartiere ebraico vi proporrà invece un’interessante prospettiva alternativa.

Se avete bisogno di una pausa dal caos della medina fate rotta verso la Ville Nouvelle (Città Nuova), ricca di parchi, caffè, negozi e appartamenti residenziali esclusivi. Da non perdere l’esotico Jardin Majorelle ed il Musée Berbère.

Nel tardo pomeriggio però tornate nella Jemaa, dove al calar del sole potrete ammirare uno dei tramonti tra i più suggestivi al mondo. Sedetevi in un caffè con vista panoramica per sorseggiare un ottimo the alla menta aspettando l’imbrunire. Se siete coraggiosi, una volta calato il sole, potrete cenare in una delle tante bancherelle gastronomiche che avranno invaso lo spiazzo ormai gremito di gente, musicisti e cantastorie. Altrimenti godetevi semplicemente lo spettacolo in notturna di questa incredibile piazza, che altro non è che un enorme palcoscenico a cielo aperto.  

Il tramonto sulla piazza Jemaa El-Fna

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.