Sbalzi d’amore di Francesca Brancati

“Sbalzi d’amore” è un libro molto particolare con uno stile ricercato ed un lessico poetico. È un viaggio alla scoperta dell’amore e della sua comprensione. Una ricerca profonda che con il suo avanzare porta il protagonista a porsi solo più domande.

TRAMA: Bruno Aligheri, giornalista e aspirante scrittore, sceglie di intraprendere il viaggio più lungo e complicato della vita: trovare risposte all'intricato labirinto di domande che caratterizzano la sua esistenza. Istintivo, introspettivo, inguaribile romantico e logorroico, Bruno è claudicante e inetto nei rapporti: a tratti bohémien, vive i sentimenti senza filtrarli, in un turbine di passionalità, sigarette e buon vino, a tratti melanconicamente freudiano, si lascia destabilizzare dal troppo amore e dalla voglia di appartenere a qualcosa, a qualcuno. Un teatro di donne affascinanti, carismatiche, provocanti, caparbie e travolgenti si profila nel tempo e nello spazio. Campania, Molise e Puglia si avvicendano tra passato presente e futuro. A rimettere ordine sulla scrivania dell’esistenza di Bruno sarà l’incontro con un uomo che illuminerà il suo percorso. Lo stile introspettivo e dialogico rende la narrazione avvolgente e restituisce al lettore
l’impressione di essere il protagonista del romanzo. Il viaggio è un elemento essenziale ed è catartico, funzionale all’evoluzione del protagonista, che affronterà le vicende coinvolgendo il lettore in un crescendo di emozioni, colpi di scena e nuovi spunti di riflessione. Ingredienti che fanno da cornice: erotismo raffinato e sensualità.

“Lei era neve d’inverno, sole d’autunno, vento d’estate, una brezza piacevolissima, che quando tramutava nel peggiore degli umori aveva il potere di trasformarsi in tempesta, saetta, uragano che distrugge, facendo a brandelli tutto ciò che incontra.”

I titoli dei capitoli rappresentato le fasi di un viaggio in aereo e ciascuna di esse diventa una metafora per un avvenimento nella sua vita.
È una sorta di biografia che non segue un ordine cronologico preciso, ma assomiglia di più ad un flusso di coscienza evocato dagli eventi che il protagonista vive nel presente.
Ripercorre il sentiero dei ricordi della sua vita amorosa in cerca degli errori commessi o della chiave per superare i rimpianti rimasti.
La ricerca spasmodica dell’amore per riempire il vuoto che sente nel petto è in realtà legata alla mancanza che sente per quel padre di cui non conosce neanche il nome e che ha condizionato il suo modo di essere e di relazionarsi agli altri.

“Nonostante mi mostri come un uomo estremamente sicuro di me stesso e pieno di autostima, le risposte mancate mi hanno lasciato un vuoto che, nonostante lo scorrere del tempo, non sono mai riuscito a colmare. Una pagina bianca mai scritta. Ho cercato di darle un titolo, definendola irreversibilità. Quella cosa che non puoi cambiare. L’impossibilità di tornare indietro o andare avanti. L’immobilità. L’ho imparata da quel padre che non ha mai avuto un volto. Da quel padre con cui cerco di dialogare nei sogni nonostante non conosca nulla di lui.”

All’inizio ho fatto un po’ fatica ad abituarmi al ritmo della narrazione, a questo flusso di pensieri, queste frasi lunghe con molte parole. Man mano che si va avanti con la lettura però diventa più semplice e si apprezzano di più le sfumature.
Gli occhi del narratore riescono a scorgere poesia in gesti banali e inducono il lettore a riflettere e porsi domande. Zaira, il suo grande amore finito male, è il centro dei suoi pensieri e condiziona le sue azioni. Tutta la storia sembra ruotare intorno alla sua figura e alla loro storia.

“Pensavo che per smettere quel noi, bastasse dirle addio. Invece sono seduto qui a scrivere. Scrivo una quantità sempre più fitta di pagine che prendono la sua forma a ogni paragrafo. Più scrivo e più la ritrovo prepotentemente aggrappata ai miei giorni.”

Vi consiglio questo libro se cercate una lettura che vi tenga la mente impegnata, ma prima di iniziarlo assicuratevi che intorno a voi ci sia calma e silenzio per mantenere alto il livello di concentrazione.

Buona lettura!
Fede – Reading Love

61Niz7GqORL._AC_UL436_

 

Dati:

Genere: Narrativa

Edito: WIP edizioni

Pagine: 220

Link



Categorie:Libri, Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: