In viaggio con la scrittrice

In occasione della festa dell’Immacolata, ho approfittato di fare una piccola fuga di 2 giorni nella Capitale, assieme a una nuova compagna di viaggio, la scrittrice friulana emergente Stefania P. Nosnan.  L’occasione era la nuova presentazione del suo ultimo lavoro.

Ci siamo incontrate la mattina, molto presto, alla stazione di Udine in partenza alla volta di Roma; un rapido saluto e poi via verso il treno. Raggiunto il nostro vagone ci accomodiamo e inizia il nostro viaggio…. Stefania mi racconta un po’ della sua vita, della famiglia, della sua passione per la scrittura che ha sempre avuto latente e che ha sempre messo in secondo piano per occuparsi proprio dei suoi cari.
Ha ripreso gli studi in tarda età e da lì si è reinventata. Essendo principalmente, ma come dice lei non vuole essere catalogata, una scrittrice storica, dedica molto tempo alla ricerca accertandosi della veridicità delle sue informazioni; infatti è sempre in attività, risponde al telefono, prende appunti sul tablet, ricerca su internet anche dalla sua poltrona del treno.

IMG-0387.jpg
Una volta giunte a destinazione, percepisco subito che ormai è avvezza agli spostamenti, perché si aggira tra i binari di Termini e le vie di Roma con sicurezza, quando glielo faccio notare, mi racconta che ha sempre avuto una passione per i viaggi e che ultimamente si è dovuta spostare di più grazie alle varie presentazioni dei suoi ultimi lavori.

Non c’è tempo per riposare, arriviamo all’albergo per depositare i bagagli e poi di nuovo in stazione a ricevere un’altra scrittrice, sua amica Letizia Frosi; poi via verso la zona EUR di Roma dove si svolge la manifestazione “Più Libri Più Liberi”. Il pomeriggio è un piacevole e continuo scambio di prospettive tra gli scrittori e le case editrici. Essere partecipi di una fiera del libro, non solo come semplice amante della lettura, è estremamente interessante. Essere osservatori di questa palpabile frenesia è stupendo, come lo è il luogo con la sua Nuvola.

IMG-9933.JPG
La sera, a cena, l’atmosfera è più rilassata e ascoltare le autrici che si confrontano sui loro processi creativi, sui progetti in lavorazione e quelli per il futuro è galvanizzante.
Il giorno successivo ci accoglie un tiepido sole che ci permette di visitare la grande città e poter fare per qualche ora le semplici turiste, tra vetrine natalizie e monumenti storici la sua insaziabile curiosità è sempre presente e mi tiene incollata alla storia, che riesce a descrivere in modo leggero e non noioso, con aneddoti e avvenimenti realmente accaduti.

img-0496.jpg
Dopo una lunga camminata, arriviamo a Trastevere dove decidiamo di fermarci a degustare dei piatti tipici. Anche in quest’occasione mi accorgo dell’attenzione ai particolari che Stefania presta a tutto; osserva e cataloga mentalmente “d’altronde non puoi mai sapere da cosa o quando può arrivati l’ispirazione” mi dice.
Nel primo pomeriggio finalmente l’appuntamento più importante. Nel tranquillo quariere nel cuore di Roma, vicino a Villa Torlonia, c’è Hotel Villa Pirandello dove si tiene la presentazione e l’incontro con gli altri autori invitati all’evento. Padrone di casa e relatore è l’editore Jean Luc Bertoni. Qualche ora dopo e ubriaca di parole, siamo di nuovo in viaggio per il rientro a casa.
Il viaggio con la scrittrice Stefania P. Nosnas si è rivelato indubbiamente molto interessante, come d’altronde lo è la scrittrice stessa!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.