“La locanda del bianco Natale” di Colleen Wright

Siamo in pieno periodo natalizio, un momento in cui si preannunciano ricche aspettative e magie sorprendenti, che mai ci si aspetta.

Sinossi: Una piccola locanda nel Vermont è il posto perfetto in cui trascorrere le vacanze natalizie. Quando però una tempesta di neve rende inagibili tutte le strade nei dintorni, gli ospiti sono preoccupati di non riuscire a trascorrere il Natale da sogno che desideravano. Molly vorrebbe concentrarsi sul libro che sta scrivendo, ma fatica a trovare l’ispirazione. L’affascinante Marcus, un altro ospite della locanda, è esattamente la distrazione di cui non ha bisogno… Hannah sognava un matrimonio suggestivo, celebrato in un’atmosfera invernale, ma il suo fidanzato l’ha lasciata a un giorno dalle nozze, senza che lei sospettasse nulla. L’incontro con Luke, un amico d’infanzia appena arrivato per fare visita a sua nonna, potrebbe essere l’occasione per ritrovare il sorriso. Jeanne e Tim sono i proprietari della locanda. Gli affari non vanno benissimo e sono talmente preoccupati all’idea di chiudere che il loro matrimonio sta entrando in crisi. Ma, adesso che gli ospiti hanno bisogno di loro, non esitano a rimboccarsi le maniche per regalare a tutti un Natale speciale.

La premessa di questo romanzo è proprio questa, una storia che trasmette calore, non solo quello di un ceppo ardente, mi riferisco a quello umano, tanto raro da trovare nella quotidianità, ed è emozionante ritrovarlo in queste pagine.
Siamo immersi nelle innevate montagne del Vermont, veniamo accolti in una locanda dal sapore rustico e incantato: ha un tetto verde adornato da aghi di pino, sia l’interno che l’esterno sono decorati con addobbi natalizi, dalla cucina giungono aromi deliziosi, dolci e speziati, a solleticare le narici più schizzinose, la legna arde nel camino e un tepore invitante, nei giorni di neve, attirerebbe chiunque, soprattutto dopo una passeggiata sul manto bianco. Un luogo in cui tutti i grattacapi perdono significato; anche quando tutto sembra precipitare verso un punto di non ritorno. Vi è venuta voglia di andarci, non è così?

Evergreen è una piccola locanda, senza le pretese di un hotel lussuoso, è gestita con amore da una coppia di marito e moglie, Jeanne e Tim, aiutati con la medesima passione da Iris, una simpatica ed energica signora che un tempo era la proprietaria della fattoria su cui è stato edificato l’albergo. Un piccolo angolo di paradiso, eppure è in crisi a causa della concorrenza portata da un più imponente hotel aperto da qualche mese. Scoraggiati dalle scarse prenotazioni ricevute nel periodo natalizio e rassegnati a dover chiudere i battenti nell’anno a venire, i proprietari si preparano a passare l’ultimo Natale nel loro sogno; dopotutto è in vista il matrimonio di Hanna, un’amica preziosa, in più è garantita la presenza di Molly, una scrittrice di libri per bambini in blocco totale e in cerca d’ispirazione repentina, ed è il motivo per cui ha scelto quel luogo da cartolina.

Il destino, però, muterà le carte in tavola: una tormenta di neve blocca le strade e soprattutto i passaggi che conducono all’altra struttura, costringendo numerosi clienti a ripiegare sulla locanda Evergreen: una coppia di anziani che si sente sola, un ometto burbero e anglosassone sempre attento ai dettagli e un brillante architetto con due figlie vivaci al seguito. Ospiti imprevisti, tant’è che Evergreen si ritrova al completo in un battibaleno, con la preoccupazione di non aver vettovaglie sufficienti a gestire tanti clienti.

La locanda del bianco Natale è una storia molto gradevole, in cui gli imprevisti, alcuni miracolosi altri ostici, fanno da padrone. Portano a intrecciare le sorti dei vari personaggi inattesi, rendendo la trama coinvolgente e scorrevole; tra le pagine si ha la sensazione di assaporare ogni pietanza nominata, ogni odore descritto, una storia in cui aleggiano buoni sentimenti e valori dimenticati, e che regala il buonumore. Ideale come lettura natalizia ma non solo.

Giudizio 5/5

512VAi17jkL.jpg

 

Dati

Genere: Narrativa

Editore: Newton Compton

Pagine: 279

Link



Categorie:Libri, Narrativa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: