Anna Dalton: l’amicizia l’ho raccontata così come per me deve essere.

Ci sono persone che quando le ammiri da subito per i loro numerosi talenti e la domanda che ti risuona nella mente è: “Ma come fa a saper far tutto?” È quello che mi è successo con l’ospite di oggi, un’artista davvero completa che recita, balla, conosce diverse lingue, scrive, è bella ed è anche una donna simpatica: Anna Dalton.

È apparsa la prima volta sugli schermi di Mediaset, conquistando il banco della famosa scuola di Amici nel 2003, successivamente ha avuto un percorso di formazione teatrale e cinematografico. A Londra frequenta l’Actors Centre, da qui in poi non smette di lavorare come attrice in serie tv e film. Io personalmente l’ho conosciuta come Cordelia, l’energica e briosa figlia del Supremo nella serie televisiva “L’allieva”, tratta dai frizzanti romanzi della bravissima Alessia Gazzola, che vede come protagonista Alessandra Mastronardi, nelle vesti della studentessa di medicina legale, Alice.
Se come attrice mi aveva convinta immediatamente, come scrittrice l’ho stimata ancora di più, perché avendo anch’io la passione per la scrittura, ne ho apprezzato lo stile fresco, ma al tempo stesso ricercato e mi chiedevo come potesse essere così preparata al suo primo romanzo, poi ho capito che la sua penna non era improvvisata perché la nostra Anna è laureata in lettere, e si è specializzata in editoria e scrittura all’Università la Sapienza di Roma.
I libri che ha pubblicato attualmente con la C. Editrice Garzanti sono due. Il primo l’ho divorato insieme al gruppo di lettura “Salottino dei pensieri condivisi” e il secondo intitolato “La ragazza con le parole in tasca, che è il seguito, non ha deluso le aspettative. Questi fanno parte di una trilogia e il terzo romanzo è già molto atteso tra i lettori affezionati ai personaggi che ha ben delineato Anna, perché se c’è una cosa che ho adorato più di tutte, è quella di essere entrata a far parte della compagnia di amici della Dalton. Sono personaggi molto diversi tra loro, ognuno con forti tratti caratteriali legati da una salda amicizia, protagonista assoluta del romanzo stesso.
Andrea è il personaggio femminile principale della storia, una giovane studentessa che insegue il suo sogno più grande; quello di diventare una brillante giornalista frequentando una delle scuole di giornalismo più prestigiose al mondo collocata su un’isola (immaginaria) della meravigliosa Venezia. L’autrice ci accompagna lungo il percorso formativo di Andrea raccontando avventure, gioie, dolori e amori, il tutto, con sapiente leggerezza, quindi grazie Anna per averci regalato una storia così bella e grazie per aver accettato di essere ospite di Life Factory Magazine.
L’introduzione sulle tue mille sfaccettature era doverosa per farti conoscere a quei lettori che ancora non ne hanno avuto il piacere, ma approfondiamo meglio con qualche domanda.

anna dalton foto1.jpg

Com’è Anna nella vita sociale? Tendi a essere molto attiva o ti piace occupare la maggior parte della giornata svolgendo passatempi che danno la possibilità di condurre uno stile più appartato? Te lo chiedo perché da attrice a scrittrice, sotto questo aspetto, c’è un abisso. Mi piace stare a casa e organizzare cene o colazioni con gli amici. Oppure andare al cinema o a teatro e se è bel tempo fare lunghe passeggiate al parco con il cane. E poi, ovviamente, mi piace leggere. Non è vero che tra attori e scrittori c’è una grande differenza. Quasi tutti gli attori che conosco io fanno una vita molto tranquilla.
Il tema principale dei tuoi romanzi ruota intorno a forti legami. Cosa rappresenta l’amicizia? L’hai idealizzata oppure è davvero così bella anche nella realtà?
Non l’ho idealizzata, l’ho raccontata così come per me deve essere. Una seconda famiglia che ti accoglie e ti aiuta nei momenti di difficoltà. E poi gli amici sono soprattutto quelle persone con cui ti trovi bene a ridere!

Esiste una “Barbie” (mi riferisco al romanzo) con la quale hai davvero avuto a che fare? Quanta ispirazione hai preso da lei?
Ne ho incontrate varie. Odiose. Per questo ritengo che il personaggio di Barbie non sia assolutamente esagerato in quanto a cattiveria. Nella realtà c’è gente molto peggio di così.

Anna Dalton foto 2.jpg

Nei ringraziamenti citi Alessia Gazzola scrivendo che è stato un valido aiuto per comprendere meglio i meccanismi dell’editoria, quindi, quando hai iniziato a scrivere che cosa non ti aspettavi? Quali sono state le difficoltà che hai incontrato?
Semplicemente è un ambiente molto diverso da quello da cui provengo per cui avere un’amica che potesse darmi dei consigli è stato molto utile.

C’è qualcosa che ti piacerebbe tanto saper fare, ma che proprio non ti riesce?
Fischiare!

Un personaggio storico o attuale che ammiri e perché.
Nellie Bly. Basta leggere il mio secondo romanzo per capire perché!

Molte lettrici sapendo dell’intervista mi hanno lasciato delle domande e te ne riporto solo quattro. Vorresti sceglierne qualcuna per rispondere alle nostre amiche? -@agnebertok e @miriam_liuni_ chiedono quanto c’è di Anna Dalton in Andrea?
Di sicuro la consapevolezza che senza studio e impegno è difficile raggiungere gli obiettivi.

@valeria.vale.94 chiede se il colore dei tuoi capelli rappresenta la tua personalità.
Direi di no. Altrimenti sarebbero rosa!

@beatricecereby chiede Il messaggio che vorresti fare arrivare al pubblico attraverso i tuoi libri, qual è?
Sul tavolo del salotto con la musica nelle orecchie e una tazza di caffè fumante a fianco.

Ti ringrazio tanto per esserti resa disponibile nel rispondere alle domande e spero di rivederti presto nell’Allieva e soprattutto di poter conoscere il finale della trilogia dei tuoi romanzi.



Categorie:Autori, interviste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: