Tf tf tf! Viaggi nel tempo di Francesco Maria Caligiuri 

Buongiorno lettori, il libro che vi propongo  è una raccolta di racconti mooolto particolare!!! Viaggi nel tempo e tragitti interplanetari… pronti???

Sinossi: Tragitti, traiettorie, metamorfosi, eclissi, paradossi. Microstorie estratte dalla vita che formano un lungo racconto di viaggio tra paesaggi di parole e idee. Frammenti di una diabolica e ironica riflessione psico-filosofica che partono da uno spunto narrativo unitario: l’esperienza del movimento, dell’attesa e delle sospensioni. La lente con cui Francesco Maria Caligiuri racconta fatti e fenomeni del mondo sfaccetta il concetto di viaggio in diversi punti di raccordo, in peregrinazioni reali e virtuali che filtrano sensazioni, desideri e destinazioni. Sotto la sferza di un’irridente sagacia prendono così vita memorie che richiamano universi, cortocircuiti spaziali e situazioni quotidiane che chiedono di essere narrate.

Questo libro è una raccolta di 15 racconti.

Inizialmente si avverte molto l’alternanza  tra momenti di puro racconto  e approfondimenti filosofici, con uno stile narrativo sul filo del rasoio. Non specificando il modello concettuale di riferimento con cui affronta i termini come l’Io (almeno in questa sua opera), lascia che addirittura il significato delle sue considerazioni filosofiche dipendano esclusivamente dal vissuto del lettore; così, un teosofo, uno psicologo, un filosofo o uno gnostico, possono capire quattro cose diverse. Tutto questo si supera continuando con la lettura: racconto dopo racconto è l’autore a portarci per mano nella direzione da lui voluta, rendendo il testo progressivamente sempre più interessante e utile.

Rientrando a pieno titolo nei canoni della letteratura ergodica, consiglio di leggerlo attentamente e non superficialmente a chi è disposto ad andare oltre i limiti, consci e inconsci, della propria formazione.

Raramente ho incontrato una lettura di racconti così meditativa ed esistenziale, uno di quei libri in cui si può “sostare” a riflettere per parecchio tempo. Ad aggiungersi a questo aspetto interiore però,  troviamo anche degli specifici attacchi e moniti rivolti all’esterno, alla nostra società e soprattutto a chi sta comodamente seduto al potere decisionale.

Una lettura diversa e particolare ma allo stesso tempo necessaria!

 

“Provò a riafferrare il sogno, a riappropriarsene per cercare ciò che era rimasto sospeso e metterci un punto fermo. Ma in quel momento suonò la sveglia, riportandolo di colpo nel mondo dei fenomeni fisici consueti e prosaici: i rumori, le luci, il tempo che passa.”

Giudizio:4/5

31S2P9lucRL._SX342_BO1,204,203,200_.jpg

 

Dati

Genere: Narrativa Italiana – Racconti

Edito: Ferrari Editore

Data pubblicazione: 3 gennaio 2019

Pagine: 212

POV : terza e prima persona

Link

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.