“Il Priorato dell’albero delle Arance” di Samantha Shannon

l Priorato dell’Albero delle Arance (Novembre 2019) è un High Fantasy, autoconclusivo, scritto da Samantha Shannon (già conosciuta per la serie “The Bone Season”) edito da Mondadori per la collana Oscar Fantastica.

Sinossi: La casa di Berethnet ha regnato su Inys per mille anni ma ora sembra destinata a estinguersi se la regina Sabran IX non si sposerà e darà alla luce una figlia. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell’ombra della corte. A vegliare segretamente su Sabran c’è Ead Duryan, adepta di una società segreta che, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys…

Nell’equilibrio tra il sopra e il sotto, risiede la precisione dell’universo. Dalla terra ascende il fuoco, la luce discende la cielo. Troppo del primo infiamma il secondo, e in questo risiede l’estinzione dell’universo.”

Questo romanzo è ambientato in un mondo sull’orlo della guerra e diviso da tensioni politiche e religiose tra Est e Ovest. La guerra in arrivo è scatenata dal risorgere di un’antica minaccia: i draghi dell’Ovest, esseri che sputano fuoco e bramano potere con una lunga storia di violenze contro gli umani alle spalle. Ad Est, invece, i draghi sono creature completamente diverse. Vengono venerati come Dèi, sono associati all’acqua e vivono nei pressi di mari e fiumi. Due potenze contrapposte, bene e male. Il punto di vista della storia verrà narrato da quattro personaggi diversi, le cui vite si intrecceranno per giungere insieme alla resa dei conti finale.

La narrazione si dipana tramite quattro punti di vista molto diversi tra loro ma ben caratterizzati. Abbiamo Tanè, una ragazza con la forte ambizione di diventare un Cavaliere dei Draghi che vive nell’isola di Seiiki, nei territori dell’Est. C’è poi Niclays, un alchimista esiliato sulla minuscola isola di Orisima dopo aver ingannato Sabran, la Regina del regno di Inys, nell’Ovest. La terza Ead, dama di compagnia alla corte della Regina Sabran ma anche segretamente una maga con il potere di controllare il fuoco. L’ultimo, ma non meno importante è il nobile e fedele Loth, migliore amico di Sabran. Quest’ultima è anch’essa una delle protagoniste principali di questa vicenda. Sabran è legata alla tradizione per cui deve concepire una figlia e non interrompere la dinastia dei Berethnet perché è quello l’unico modo per tenere a bada la minaccia draconica. Sono tutti personaggi solidi, ricchi di qualità ma anche debolezze, sono umani ed estremamente realistici. Portano con loro segreti e grandi ambizioni, sono fedeli e lottano per i loro ideali.

Uno degli aspetti più affascinanti del libro sono i draghi; quelli dell’Ovest e dell’Est, i quali hanno caratteristiche completamente diverse e contrapposte. I draghi dell’Ovest (rappresentano il male) sono creature molto violente e si presentano nella classica forma mitologica: creature enormi e sputa fuoco. Ad Est (rappresentano il bene), invece, i draghi sono creature completamente diverse e si ispirano molto alla cultura cinese e giapponese. Hanno un contatto diretto con l’uomo e in particolare con i loro Cavalieri, uomini e donne addestrati per guidarli in battaglia. I draghi dell’Ovest e dell’Est sono degli opposti, come il bene e il male.

Il WorldBuilding è qualcosa di straordinario; diviso tra Ovest, Est e Sud, con innumerevoli regni e domini. Tra i più importanti vi sono il Regno di Inys, un Reginato, il Regno Draconico di Yscalin dove si trova il malvagio Re Sigoso; il Dominio di Lasia a Sud, nel quale si trova il Priorato dell’Albero delle Arance, ad Est, la già nominata Seiiki e l’Impero dei Dodici Laghi, guidato da Dranghien VI, l’Imperatore Incessante. Ogni angolo di questa terra è perfettamente studiato, niente viene lasciato al caso. Ogni regno ha una propria lingua, ci sono culti e religioni diverse, un diverso modo di pensare e vedere le cose. Il sistema magico al quale veniamo pian piano introdotti nel romanzo si rifà ad uno dei concetti principali dell’Ermetismo: così sopra come sotto. In questo caso il “sotto” si riferisce al potere del fuoco dei draghi e delle viverne, che viene dal centro della terra. Il “sopra”, invece, è la magia delle stelle, dalla quale vengono generati i draghi dell’Est. Il mondo in costante equilibrio tra bene e male.

Si nota il grande studio e le ispirazioni dell’autrice, nell’ideare questo romanzo; la più evidente è senza dubbio la storia di San Giorgio e il Drago, modernizzata e con un’impronta femminista.

Sincero….. l’unica cosa che mi ha fatto storcere il naso, sono le “tematiche moderne”; non sono sforzate e non ho nulla contro le scelte relazionali, non sono nessuno per stabilire chi sia giusto o meno amare; però ultimamente lo ritrovo spesso nei romanzi Fantasy dove non è richiesto evidenziare il “LOVEisLOVE”.

Il Priorato dell’albero delle Arance è un romanzo High Fantasy come cercavo da tempo; ricco, complesso ma esaustivo. Il mondo creato è vivido, i dettagli non sono mai lasciati al caso, i personaggi sono unici, profondi e forti. Il sistema magico è sbalorditivo e originale, così come lo sono le due razze draconiche. Samantha Shannon ha scritto un vero e proprio capolavoro, evidente lo studio approfondito dietro al suo romanzo. Se siete amanti del genere e avete fame di una storia ricca di temi importanti, intrighi politici, personaggi forti e draghi, questo è sicuramente il libro che fa per voi.

Romanzo consigliato e bellissimo. Il Natale è alle porte, quindi fatevi un regalo; compratelo e LEGGETELO.

Grazie Mondadori per questa meravigliosa anteprima, un High Fantasy che desideravo leggere da tempo. Complimenti anche alla Oscar Fantastica per il bellissimo e accuratissimo editing; sovra copertina con effetto lucido e il rilievo, ottima traduzione a cura di Benedetta Gallo, le meravigliose mappe, le diverse casate e tutti i minimi dettagli super curati, grazie.

by KeeperofFAE

Priorato.jpg

 

Dati:

Genere: High Fantasy (autoconclusivo)

Editore: Mondadori

Collana: Oscar Fantastica

Pagine: 816

Link:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.