Le donne unite possono fare tutto, persino eradicare la violenza!

Quando lavoravo all’Asl, molto spesso mi capitavano allo sportello donne con il volto tumefatto, o che richiedevano controlli per fratture di dubbia origine, e succedeva molto più spesso di quanto si possa immaginare.

Osservavo i soggetti che accompagnavano queste poverine (non venivano mai sole), e pensavo: “per “sensibilizzare” tipi così non basterebbero vent’anni di galera, le giornate mondiali non servono a nulla”. Molte mie amiche invece mi dicevano che no, è importante parlarne, anche per far sentire queste vittime meno sole.

In realtà poi, oggi sarebbe la giornata mondiale per l’ELIMINAZIONE della violenza contro le donne. Traguardo che vedo lontano anni luce, soprattutto in Italia, dove i femminicidi sono in continuo aumento.

Forti, le parole che oggi ha usato il Presidente Mattarella: ” la violenza sulle donne non smette di essere emergenza pubblica e per questo la coscienza della gravità del fenomeno deve continuare a crescere. Le donne non cessano di essere oggetto di molestie, vittime di tragedie palesi e di soprusi taciuti perché consumati spesso dentro le famiglie o perpetrati da persone conosciute”.

Cosa possiamo fare noi in concreto? Oltre a sostenere le associazioni che si preoccupano di aiutare le vittime di violenza. Dovremo aprire gli occhi e guardarci intorno, perché è molto probabile che tra le nostre conoscenze ci sia una donna che sta vivendo questa tragedia silenziosa. Non dobbiamo quindi girarci dall’altra parte e chiuderci nel conforto del nostro ambiente sicuro, ma provare a tendere una mano.

Troppo spesso queste donne oltre che vittime degli uomini sono vittime dell’indifferenza.

Lo ripeto spesso perché è una cosa in cui credo profondamente: le donne unite possono fare tutto, persino eradicare la violenza. Può sembrare un concetto utopico o demagogico, ma le grandi rivoluzioni iniziano sempre da un piccolo gesto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.