Laura Adriani: Un incredibile talento unito a una bellezza sorprendente

Il nostro appuntameto settimanale VI FA CONOSCERE Laura Adriani @lauraadriani da vicino.

Un incredibile talento unito ad una bellezza sorprendente! Come se non bastasse, a questo si aggiunge, uno stile personale fatto di fascino, raffinatezza e singolare forza interpretativa che la valorizza, ponendola al di là delle Mode.

Ciò che mi ha subito colpito in Laura è la sua spiccata intelligenza. Il suo sguardo non è mai banale ma evoca Mistero ed emozioni. Prima di apparire si pone sempre alla ricerca, facendosi domande su quale sia il percorso giusto per raccontare esperienze di vita al pubblico.
Un Cinema di qualità!

Laura, pur giovanissima, ha tutte le carte in tavola per rappresentare l’interprete femminile capace di rivelare la forza del nuovo cinema italiano, ponendosi come specchio fedele di una nuova generazione, volta all’ amore della cultura e dell’umanità, più che delle immagini!

Qual è la tua città d’origine? e come ti ha influenzato, positivamente o negativamente?   La mia città di origine è Roma, più precisamente Ostia, la periferia marittima della capitale. Periferia da fin troppo tempo abbandonata, dove non c’è spazio per i giovani, dove nessuno si è mai occupato di creare una realtà culturalmente viva. Questo mi ha spinto a ricercare fuori gli stimoli che il mio territorio non riusciva a darmi. Viaggiare è sempre stata una delle miei priorità nella vita per aprire mente e cuore. Nascere in un posto dove non c’è niente ti dà una spinta importante per scoprire il resto del mondo. Allo stesso tempo Ostia rappresenta le mie umili origini, quella casa semplice e anche difficile a volte, ma piena di poesia, una poesia fatta di degrado, ma anche di libertà. Ogni volta che torno a casa, soprattutto d’inverno, mi piace guardare o meglio contemplare il mare, e sentirmi che andrà tutto bene.

Mi parleresti dei tuoi primi passi nel mondo dello spettacolo!
Ho scoperto il teatro quando ero una bambina. Era un gioco, non ne capivo molto. Poco dopo iniziai a lavorare. Fu tutto un caso, o forse no. Ma se non avessi fatto determinati incontri non so se oggi sarei qui. Sul palco, come davanti una macchina da presa, mi sentivo al posto giusto, prestare la mia anima ad un personaggio immaginario mi faceva e mi fa stare bene, stranamente mi fa entrare ancora più in contatto con me stessa. Dopo diversi lavori televisivi tra i miei 12 e 18 anni, ho scoperto l’arte del cinema, e lì credo di aver capito cosa volesse dire veramente essere un’attrice. Il mio amore, la mia passione sono maturate verso un’età più adulta e consapevole, dove tutto rimane un gioco, ma insieme senti anche l’importanza di raccontare storie belle e di donarti in maniera incondizionata. Il cinema, come qualsiasi altra arte, per me non è solo intrattenimento, ma anzi ha soprattutto uno scopo sociale. L’arte nel corso della storia ha sempre spronato le menti a riflettere e a porsi delle domande. In questo modo l’essere umano evolve. Ed è questo ciò che più amo del cinema, della poesia e dell’arte in generale.

Quando hai capito di essere nata per fare l’artista? Non lo so, forse ancora oggi ho dei dubbi. Amo l’essere umano, la sua vulnerabilità, sensibilità, e mi piacciono le storie di vita. Non so se questo rende una persona un artista. Essere un artista è una responsabilità importante. Purtroppo ai giorni nostri è una parola molto inflazionata, ma è importante capire che il solo apparire in televisione non ti rende un artista. Essere artista è molto di più, è qualcosa che nasce dentro di noi, è un’energia che viene sprigionata e se ne viene inevitabilmente abbagliati.

Mi descriveresti il tuo talento?
Il mio talento? Sicuro non parli di quello in cucina! Sono una capra! Comunque questa è una domanda molto difficile. Forse credo che sia l’empatia. Amo entrare in empatia con il prossimo, e quindi mi piace vestire i panni di qualcun altro; uscire fuori dal mio egocentrismo, dimenticarmi di me, della mia vita e vivere la storia di qualcun altro.

Cosa rappresentano per te l’Arte e la Bellezza, anche nel tuo lavoro? L’arte e la Bellezza credo che rappresentino il modo di sublimare questa vita che ci è stata donata. Perchè siamo qui ci è ignoto e nell’arte e nella bellezza del mondo, del prossimo, riesco a trovare un senso all’esistenza.

Il ruolo a cui ti senti più legata ? Sono due. Il primo è quello di Angela nel film “Questi giorni” di Giuseppe Piccioni. Girando il film ho toccato picchi di estasi davvero importanti legati al mio lavoro. È stato davvero significativo interpretare quel ruolo in un momento di grande crescita personale per me. Ha rappresentato la fine di qualcosa e l’inizio di altro. Allo stesso tempo il ruolo di “Natalie” nel musical “Next to Normal” per la regia di Marco Iacomelli. Mi sono esibita in teatri belli e importanti raccontando una storia davvero profonda e toccante, cosa non usuale nel musical italiano, poichè il pubblico è ancora abituato a musical come ”Grease”. E nonostante “Grease” sia bellissimo e faccia parte della storia del teatro musicale, è bene sapere che esiste un mondo del musical ancora inesplorato in Italia e ringrazio Marco Iacomelli che, nel suo piccolo, ha provato a divulgarlo.

Infine qual è il tuo sogno nel cassetto? Il mio sogno è poter raccontare storie di umanità. Per ora il mezzo con cui lo faccio è la recitazione, ma non sono chiusa ad altre strade, anzi!

Grazie mille 🌟

Voi cosa ne pensate?


Scrivetelo qui
(Mi piace ascoltare le vostre critiche o apprezzamenti per poterci confrontare)

Al prossimo Artista

Valeria
Art Promoter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.