ROSARIA RENNA: Spontaneità, personalità e tanta energia.

Il nostro appuntamento settimanale VI FA CONOSCERE: Rosaria Renna @rosariarenna da vicino.



Spontaneità, personalità e tanta energia.
Queste sono le tre qualità che fanno di Rosaria una delle voci radiofoniche più amate dal pubblico italiano, che oltre ad essere speaker è anche conduttrice televisiva, presentatrice, animatrice, e con la sua voce e la sua notorietà si fa sempre sostenitrice di progetti a sostegno di chi è meno fortunato.
È un Artista che trasmette “on air” la passione e l’amore per il suo lavoro, fatto di tanta preparazione, talento innato e gioia di vivere.
In lei avverto questa voglia di  sorprenderci ogni giorno, sempre col sorriso e uno stile unici!!!

Sono molto contenta di averla intervistata.

Qual è il tuo paese d’origine? e come ti ha influenzato, positivamente o negativamente?

Sono nata e cresciuta a Monopoli, nel sud barese, sul mare. La provincia ti regala tante cose: la sicurezza di un ambiente amico, a dimensione umana; la consapevolezza dell’importanza della famiglia e degli amici, ma anche la voglia di andare via per vedere cosa c’è oltre, per metterti alla prova e cercare di realizzare i tuoi sogni. Una volta andata via, dopo esserti costruita una vita altrove però, ti viene la voglia di tornare. Per di più io sono pugliese, in un’epoca in cui tutti hanno scoperto questa terra meravigliosa, in Italia e all’estero. Quindi spesso mi chiedo”ma perché sono andata via”? Qui immaginate l’emoticon con la risata e le lacrime…

Parlami dei tuoi primi passi nel mondo della radio

Ho scoperto la radio a 13 anni, con la mia compagna di scuola media Daniela. Il sabato pomeriggio ci davano la possibilità di trasmettere un paio d’ore in una piccola radio locale a pochi isolati da casa mia: Tele radio Antenna Monopoli. Facevamo tutto noi: la regia, la scelta della musica e delle cose da dire, rispondere al telefono. Ma era stupendo: potevamo dire quello che volevamo e suonare le canzoni che ci piacevano…Una meraviglia! Non pensavo sarebbe mai diventato un lavoro, era troppo divertente, non credevo che qualcuno potesse pagarti per farlo! E invece…

Da cosa hai capito che volevi fare la speaker radiofonica, come è successo,
hai sentito di essere nata per fare questo o te ne sei accorta gradualmente?

In realtà crescendo ho cominciato a studiare dizione, recitazione, danza, perché non sapevo bene cosa sarei diventata, ma avevo capito che avrebbe incluso la comunicazione, lo stare sul palco. Volevo diventare attrice di teatro, scrittrice, conduttrice, tutte cose che mi piaceva fare allora e pure oggi. La radio è la mia vita, ma se mi capita un programma in tv, una serata da presentare, ne sono molto felice.


Mi descriveresti qual è il tuo talento?

Mi piacerebbe fossero gli altri a dirlo… Io posso dire quello che dicono a me: che faccio compagnia, faccio sorridere, non sono mai banale, ho una bellissima voce, sono solare, empatica e  di classe. 


Cosa rappresentano per te l’ Arte e quanto conta  la Bellezza, anche nel tuo lavoro

Non so se quello che faccio è arte, a me sembra più un mestiere che, se fatto bene, arricchisce la tua vita e quelle degli altri. Se parliamo soltanto di radio la bellezza è ininfluente, perché quello che conta è davvero quello che sai comunicare e non cambia di una virgola se sei bionda o calva, alta o piccolina, bellissima o”un tipo”. Certo nella vita mi sembra fondamentale, il mondo è ossessionato dalla bellezza e basta vedere quanto ricorso si fa alla chirurgia estetica per capire che a volte sembra obbligatoria, soprattutto in TV. Che poi quei labbroni, quegli zigomi, quegli sguardi congelati, quei seni improbabili siano considerati belli è un mistero per me che amo la verità anche nella faccia delle persone. Di sicuro la bellezza aiuta a strappare contratti anche in radio, perché oggi siamo tutti costantemente in vetrina e quindi anche una qualità ininfluente per la diretta diventa fondamentale per chi deve farti lavorare. Peccato! Io non ho mai puntato su quello, anche se sono vanitosa e mi piace giocare con la mia immagine, soprattutto sui social, dimostrare che oltre la voce c’è di più.

Infine qual è il tuo sogno  nel cassetto?

Il mio cassetto è sempre zeppo di piccoli e grandi sogni… te ne dico uno televisivo: partecipare a Ballando con le stelle. Sento che la “renna” ballerina potrebbe dare grandi soddisfazioni!


   Grazie mille Rosaria 🌟
 
 

Voi cosa ne pensate?


Scrivetelo qui
(Mi piace ascoltare le vostre critiche o apprezzamenti per poterci confrontare)

Al prossimo Artista

Valeria

Art Promoter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.