In viaggio con ERIKA MARINIELLO

Il nostro appuntamento settimanale con l’arte Oggi VI FACCIO CONOSCERE:
Erika Mariniello @siparteconerika

siparteconerika.com

 

Giornalista e conduttrice televisiva, mi ha molto colpito per la sua determinazione.
Erika è una professionista che sa esattamente quello che vuole fare e lo fa con passione e dedizione. Il risultato ottenuto è che i suoi viaggi non sono mai banali, ma ci affascinano per le stravaganze e le curiosità che riesce a scoprire.
Erika è una giornalista che non ci racconta semplicemente i fatti, ma ama conoscere i luoghi, le tradizioni più autentiche soffermandosi a dare spazio soprattutto alle storie delle persone che incontra.

È poi un esempio per tutte le donne, perché ha scelto di mettere in risalto, nei suoi viaggi, non se stessa con la sua apparenza e l’innata bellezza, ma di dare invece spazio ai progetti, ai luoghi, alle tante persone incontrate nei mille itinerari. Questi sono i veri protagonisti dei suoi programmi televisivi.

Qual è la tua storia?

Sono nata in Brianza, da una mamma che ha sempre amato viaggiare e da un papà che d’estate portava tutta la famiglia a fare dei bei viaggi in auto. Da sempre ho amato andare alla scoperta di posti nuovi.
Fin dall’età di 5 anni, ero decisissima: volevo fare la giornalista di cronaca nera.
A dieci anni mi sono fatta regalare una telecamera e a 17, durante una vacanza studio con la mia classe del liceo classico di Monza, ho realizzato, girando e curando la post produzione, il mio primo documentario su Berlino.
Ho frequentato il liceo classico, scuola che alle medie le maestre mi sconsigliavano per il mio essere sempre super attiva e poco consona a degli studi “statici”, percorso invece che ho amato e che rifarei ancora mille volte.
Sul mio paese d’origine, Usmate Velate, in provincia di Monza e Brianza, dico che mi è sempre stato un po’ stretto. Vicino a tutto, comodo per studiare ma troppo piccolo e “provinciale” per essere il luogo per me.
Appena ho potuto, a 23 anni, mi sono trasferita a Roma, una tra le città che amo di più.
E’ lì che ho avuto la grande fortuna di cominciare a lavorare nel settore dei viaggi. Mi sono trasferita nella città eterna in soli 20 giorni dal “sì”,arrivato da una casa di produzione televisiva che mi aveva chiamato per fare una stage.
Dopo i 7 mesi di lavoro, dove ho imparato moltissimo e conosciuto persone che sono state parte integrante della mia vita e formazione professionale, ho mandato la mail giusta al momento giusto e ad ottobre dello stesso anno, il 9 ottobre precisamente (data che non scorderò mai) ho girato la mia prima puntata di Weekend a Vetralla.
Weekend è il programma che conduco su Marcopolo tv, canale 222 del digitale terrestre e 810 di Sky, in onda ogni giorno in tre fasce orarie.
Ho cominciato poi a scrivere in testate di settore e il giornalismo di viaggio è diventata la mia vita.
Otto anni fa, ho seguito il cuore e mi sono trasferita nelle Marche, regione che amo, dove ho dato vita alla mia famiglia e sono diventata mamma di Zoe a 32 anni.

Qual è stato il tuo percorso professionale?

Come raccontavo prima, l’idea di diventare una giornalista era incisa nel mio DNA.
Fin da quando ero piccolissima volevo fare questo mestiere, da grande poi, ho capito che se la passione è grande puoi davvero seguire i sogni e farli diventare reali.
Così, a 17 anni ho partecipato ad un provino in una tv locale, dietro casa mia in Brianza, e ho cominciato a leggere il tg accanto ad un giornalista più grande e navigato di me che mi ha insegnato praticamente tutto e mi ha permesso di cominciare a scrivere in un giornale locale. Poi a 23 anni mi sono trasferita a Roma, poco dopo aver dato la tesi della triennale ed essermi iscritta alla magistrale in “Teorie e tecniche della comunicazione mediale” dove ho fatto esperienza nell’ambito televisivo in una casa di produzione importante.
Ho poi fatto molti lavori: ho cominciato dal tg, a scrivere in un bisettimanale, poi ho condotto e curato 80 puntate di Weekend su Marcopolo tv,
ho scritto e scrivo per I viaggi di Repubblica e per molti altri magazine di settore, ho lavorato per un programma su Rai uno, per una produzione in onda su La7, ho aperto e curato per un periodo un portale locale dedicato al turismo e ai luoghi da scoprire nelle Marche per poi riapprodare su Marcopolo e riprendere possesso di ‘Weeekend’.
Il giorno del primo compleanno di mia figlia ho aperto siparteconerika.com il mio sito di viaggi dove amo raccontare quello che vedo e vivo in Italia e nel mondo.

 

Qual è il tuo talento?

Ho sempre studiato molto, mi sono aggiornata per rimanere sempre in linea e a contatto con la realtà che, nell’ambito della comunicazione e del giornalismo, è sempre in grande evoluzione e crescita.
Amo il mio lavoro e la passione per quello che faccio mi spinge a fare sempre meglio!
non sono io a dover dire che “ho talento”, sono molto umile e per me potrei fare sempre meglio.
Per fortuna ci sono gli altri, chi mi segue e mi scrive quotidianamente a darmi energia e a dirmi che faccio bene quello che faccio.
Se devo parlare di talento perso di avere quello di riuscire ad essere empatica, una comunicatrice nata e di avere il piacere e la capacità di tenere e mantenere i contatti.
Uno degli aspetti più belli del mio lavoro è che incontro sempre gente nuova, ogni persona mi arricchisce e mi viene spontaneo mantenere i contatti con chi, soprattutto nei miei viaggi, mi ha permesso di vedere e di conoscere un pezzo di mondo.

Cosa rappresentano attualmente per te l’ Arte e la Bellezza?

La Bellezza è quello di cui mi nutro ogni giorno. L’arte è qualcosa che vedo non solo nelle opere che mi capita di ammirare nei musei o nelle città che visito, ma anche e soprattutto nella vita delle persone che intervisto, spesso incontro persone che hanno trasformato la loro vita in arte, portando avanti antichi mestieri, facendo cose “folli” in cui però credono tanto e che li rendono unici.

Da questo vengo impressionata, dalla capacità della gente di seguire i propri sogni, speso legati a qualcosa di artistico, e di fare di tutto, come faccio ogni giorni io, per seguire la passione e il cuore.
Il bello, la bellezza quindi, è vedere gli occhi dei giovani, ma anche dei più anziani, pieni di felicità ed energia nel raccontare quello che fanno nella loro vita.
Poi parlando di arte, quando visito l’Italia, mi accorgo che i capolavori sono ovunque, da quelli più conosciuti a quelli inediti e che il viaggio è il modo migliore per riempirsi gli occhi di arte e bellezza.

 

Qual è il tuo sogno?

Il mio sogno del momento, perché nella mia testa ne girano sempre molte di cose, è la realizzazione di un’applicazione dedicata ai viaggiatori.
Un progetto partito con un crowdfuonding che dopo tanta fatica mi ha permesso di raggiungere il primo traguardo di 10 mila euro raccolti e che si svilupperà nei prossimi mesi.

Il progetto è dedicato al tempo che chi viaggia ha a disposizione per visitare un luogo, in base a degli interessi precisi.
Sono solo all’inizio di un lavoro molto ambizioso, il sogno è di poter fare quello che ho in mente e di poter realizzare effettivamente l’applicazione che ho nella testa!

Voi cosa ne pensate?
Scrivetelo qui
(Mi piace ascoltare le vostre critiche o apprezzamenti per poterci confrontare)

Al prossimo Artista

Valeria
Art Promoter

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.