Jacopo Capanna, Gentiluomini di fortuna – Il cinema, la televisione, qualcosa di me

Duro mestiere quello del recensore, specie quando, da tifoso pisano doc come il sottoscritto, ti tocca leggere un libro nel quale l’autore si vanta di aver scritto “Pisa merda” in ogni luogo nel quale è stato.

Trama: Ci sono, come è noto, punti di osservazione privilegiati per guardare e capire ciò che succede, o è successo, intorno a noi. Ci sono, come è noto, storie private che la Storia non racconta, ma senza le quali quella Storia non ci sarebbe stata. L'autobiografia di Jacopo Capanna è una di queste: il punto d’osservazione d’eccezione per poter ricostruire una storia dell’industria cinematografica in Italia. Quarant’anni di film e serie televisive che hanno raccontato il nostro Paese, e il mondo circostante, dal boom economico ai nostri giorni. Jacopo Capanna è stato il pioniere in Italia della distribuzione cinematografica e televisiva, un livornese innamorato di Corto Maltese, che ha saputo mantenere intatto lo stupore, agendo sempre con istinto e intelligenza pratica, buone maniere e fortuna. Una vita avventurosa, da film: impreziosita dalla prefazione di Masolino D’Amico e da alcuni “contenuti extra” curati da Filippo Ascione.
Passato lo choc iniziale e accantonati i propositi di vendetta, m’immergo in una lettura davvero appassionante, che mi rapisce dall’inizio alla fine. Come illustrato mirabilmente da Masolino d’Amico nella prefazione, la storia di Jacopo Capanna ha attraversato quarant’anni di televisione e soprattutto di cinema in Italia. Il nostro protagonista ha avuto la fortuna di nascere all’interno di una famiglia della borghesia livornese, ma non si è mai seduto sugli allori, anzi si è impegnato al massimo per distribuire in Italia i migliori film prodotti in ogni angolo del globo. Il tutto sempre rispettando i competitors e
mettendo al primo posto la propria deontologia professionale. Come riporta testualmente l’amico nella prefazione: «Questa onestà può anche essergli costata finanziariamente, a volte, ma certo giovò alla sua reputazione, e lo fece sempre sentire in pace con la coscienza, dunque sereno nei confronti dell’universo».
Storie di lotte contro avversari impari diventati poi soci e amici, come Sandro Parenzo, colpi bassi ricevuti dal potente Mario Cecchi Gori, che si rimangia la parola data per perseguire mere logiche di profitto. La carriera dell’autore cresce esponenzialmente, toccando vette altissime con la distribuzione di “Robin Hood, il principe dei ladri”: le porte del jet set gli si schiudono ed il carpet rouge del Festival di Cannes diventa una piacevole consuetudine. Non è però tutto oro ciò che luccica nel mondo dello spettacolo, e Jacopo Capanna ci descrive con toni accorati il clamoroso fallimento del (mancato)
musical “Il Divo Nerone”, un’impresa nella quale il nostro eroe si butta anima e corpo per due anni e mezzo, ma che non giungerà mai a compimento per una serie di ragioni, non ultima la politica perché “quando le cose sembrano andare bene, ti affianca come una sorella, salvo poi dileguarsi alle prime avvisaglie di problematiche”.
E allora lasciatevi anche voi rapire da queste estati da “Sapore di Mare” nella bellissima località di Castiglioncello, luogo nel quale l’autore sempre ritorna e sempre si rifugia per mettere in cantiere nuove imprese e zingarate. Mettiamoci pure un pizzico d’invidia, perché si vive una volta sola, e l’autore ci sta davvero riuscendo in pienezza, con la sua amata Titti, i due figli e i tanti amici che, dopo questa autobiografia, probabilmente anche il lettore sentirà più vicini a sé.

 

Giudizio:5/5

9788868814229-325x500

Dati:

Genere: Autobiografia

Lunghezza: 226 pagine

Editore: Ensemble Edizioni

Pov: Prima Persona

Link

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.