GRECIA 776 a. C. I PRIMI GIOCHI OLIMPICI

Nel 776 a. C. ad Olimpia, in Grecia, si svolsero i primi giochi olimpici. In principio era stata pensata e creata come una semplice manifestazione sportiva locale, in cui si disputava solo una gara di corsa antica. Solo tempo dopo, si aggiunsero alla competizione, il pugilato, la lotta, il pentathlon e la corsa. L’apice di questa competizione si ebbe nel VI secolo a. C. e nel V secolo a. C. Queste gare, si svolgevano in onore di Zeus, quindi le competizioni avevano anche un’importanza di tipo religioso. Avendo un numero di venti gare, si dovette allungare anche il periodo delle celebrazioni sportive. I giochi “olimpici” avvenivano ogni 4 anni e duravano 5 giorni. Il popolo greco, usava questi giochi, anche per contare gli anni. I vincitori della competizione poi, venivamo eloggiati e considerati veri eroi e beniamini.

Per tutta la loro durata poi, c’era la “tregua olimpica”. Ogni guerra in atto, era sospesa. Le Olimpiadi erano riservate solo a chi aveva antenati greci e siccome il tempo da dedicare all’enamento richiedeva giorni e giorni, solo chi apparteneva ad un ceto alto in società, riusciva a partecipare. Naturalmente, a priori, venivano esclusi da queste competizioni i barbari e gli assassini. Ma anche gli schiavi, i sacrileghi e le donne. Quando l’impero Romano si diffuse in Grecia, ci fu un crollo di importanza di questa manifestazione sportiva. Corruzione e problemi di sicurezza delle competizioni, furono la causa. Quando il cristianesimo fu ufficializzato dall’Impero Romano, fu l’estinzione dei Giochi.
Scrittori cristiani e Vescovi ritennero che queste competizioni erano riti pagani. Esortando i veri cristiani a non cedere al fascino di questa competizione.

E così nel 393 d. C., l’imperatore Teodosio, influenzato negativamente dal vescovo di Milano, Ambrogio, vietó i giochi. Durati più di 1000 anni.

Però i Giochi Olimpici non scomparvero del tutto. Infatti nel XVII secolo in Inghilterra c’era una competizione sportiva col nome di Olimpiadi. Come in Francia e in Grecia, competizioni di tipo sportivo vennero organizzati nei secoli seguenti ma non in modo internazionale.
Alla metà del XIX secolo vennero scoperte le rovine dell’antica Olimpia da alcuni archeologi tedeschi e l’interesse nel riprendere i Giochi Olimpici, crebbe.

Pierre de Coubertin, un barone francese, studiando la guerra franco-prussiana (1870-1871) giunse alla conclusione che i francesi non avevano ricevuto un’educazione fisica adeguata, ed era per questo motivo che vennero sconfitti. De Coubertin, cercava anche un modo per avvicinare le nazioni e permettere ai giovani di confrontarsi in competizioni sportive piuttosto che in una guerra. I Giochi Olimpici potevano servire ad entrambi gli scopi. Così nel Giugno del 1894, presentò le sue idee alla Sorbona a Parigi, in un congresso. E, nel 1896, si decise che ad Atene, in Grecia, si sarebbero svolti i Giochi Olimpici dell’era moderna.
Con la collaborazione del greco Demétrios Vikélas, si fondò il Comitato Olimpico Internazionale, (CIO).

Con quasi 250 partecipanti, le prime Olimpiadi dell’era moderna, si rivelarono il più grande e importante evento sportivo internazionale e la Grecia chiese di poter ospitare e così rimanere, come sede dei futuri Giochi Olimpici. Il “CIO” non fu daccordo e così la seconda edizione si svolsero a Parigi, in Francia.

Dal 1924, si decise di istituire anche dei Giochi Olimpici per gli sport invernali, come anche le Paralimpiadi, competizioni fra persone disabili.
La bandiera olimpica, conosciuta in tutto il mondo, raffigura cinque anelli intrecciati in campo bianco, simboleggiando i cinque continenti. I colori scelti sono presenti nelle bandiere di tutte le nazioni e questa combinazione, sta a simboleggiare tutti i Paesi, mentre gli anelli intrecciati, rappresentano l’universalità dello spirito olimpico.

LIFE FACTORY MAGAZINE.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.