Fiori dal lager di Silvia Pascale

Fiori dal lager, come suggerisce il titolo, è un volume floreale: lo denomino così ma questo non significa che si tratta di qualcosa di dolce e leggero. Tutt’altro: ci troviamo davanti ad un’antologia che è la summa di testimonianze, 50 per la precisione, di militari italiani internati nei campi di concentramento durante la più cruenta delle guerre, quella per la quale per la prima volta fu istituto il reato contro l’umanità. La Seconda Guerra Mondiale.

Trama: Questo libro si occupa di una delle pagine meno note della storia italiana, raramente presente anche nei manuali scolastici: i lunghi mesi di prigionia vissuti da circa 650.000 militari italiani che, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, vennero deportati nei Lager del Terzo Reich. Dalle sofferenze dei campi di concentramento e dalla miseria del lavoro forzato avrebbero potuto liberarsi optando per la Germania e la Repubblica Sociale Italiana, ma decisero di non farlo contribuendo alla Resistenza.Il volume è una raccolta di lettere, di racconti, di diari e di interviste, per dare voce a cinquanta Internati Militari Italiani. Le loro storie vivono ancora grazie agli scritti, alle memorie dei familiari, ai documenti e alle immagini inedite che costellano queste pagine.

Una guerra passata alla storia come la più atroce delle guerre, di una sofferenza unica ed indescrivibile, che ha portato uomini e donne, bambini ed anziani a soffrire, patire, subire violenze e soprusi senza un attimo di tregua. Qui, all’interno di questa necessaria ed importante e assolutamente veritiera e dettagliata antologia, troviamo i diari dei prigionieri che non si sono arresi e hanno creato Resistenza, di quelli che son tornati, di quelli che hanno ceduto. In questo libro batte il cuore delle persone che hanno lottato, che non si sono piegate alla crudeltà di un popolo, quello tedesco, che le voleva deboli e passive. Che le riteneva nocive e voleva crearsi il proprio spazio vitale tanto auspicato da Adolf Hitler. Ebbene, 50 sono i petali che provengono dallo stelo del dolore del lager, del campo di sterminio, dei campi di Auschwitz, Birkenau, e tanti altri. Ricordiamo che avendo il dominio sulla Polonia, i tedeschi, l’hanno annessa alla Germania in fatto di campi di sterminio, rendendo queste nazioni le più dannose e ricche di lager in cui fare prigionieri gli ebrei e gli italiani e tutti gli altri popoli. Zingari, omosessuali, persone disabili, bimbi senza colpe, militari coraggiosi. Come ha affermato la scrittrice Silvia Pascale, autrice dell’ antologia, vi sono delle questioni che i libri di storia, scolastici ed accademici, non riportano, per cui è necessario creare una verità che metta in cattiva luce gli avversari tedeschi e dia voce ai Militari della Resistenza. Lei lo ha fatto: questo volume è indispensabile per un’educazione alla memoria, alla storia. Tutti noi dobbiamo conoscere cos’è accaduto per non dimenticare mai i soprusi che l’Italia ha subito negli anni del secondo conflitto mondiale.

Il nostro cuore deve assorbire ogni cellula di questi racconti per capire che ciò che è accaduto, non deve ripetersi. Il nostro è un compito importante: dobbiamo ricordare per non dimenticare mai. È giusto così, è una cosa che ci compete, questa lettura è per noi, per la memoria, per il popolo e per la libertà. Per rimembrarci che non dobbiamo cedere mai. Assolutamente consigliata poiché la ritengo una lettura di forte impatto culturale e di spessore data la grande cura con cui tutti i racconti e le testimonianze sono stati riportati ed organizzati per riportare alla luce un macabro capitolo della storia Italiana e mondiale.

Giudizio:5/5

41bE3QxL.jpg

Dati:

Genere: antologia

Casa editrice: Ciesse Edizioni

Lunghezza: 459 p.

POV: terza persona

Link

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.