Kissing booth

Eccomi qua dopo parecchio tempo di silenzio. Scusate ma come saprete coordinare mille attività non è la cosa più semplice e banale del mondo.

Oggi sono qua, per trattare di un altro film romantico : Kissing booth.

The Kissing Booth è stato rilasciato su Netflix l’11 maggio 2018. Nonostante abbia ricevuto recensioni ampiamente negative da parte della critica, che ha ritenuto la trama e i temi trattati stereotipati e misogeni, il film è stato definito un successo commerciale da Netflix a causa del grande consumo degli spettatori.

TRAMA: Nati nello stesso giorno e nello stesso ospedale, Elle Evans e Lee Flynn sono migliori amici da tutta la vita. Per proteggere la loro amicizia, hanno stabilito delle regole da rispettare, tra le quali c’è quella che vieta i due di frequentare un parente dell’altro, pena la fine della loro amicizia. Tuttavia, Elle si innamora del fratello di Lee, Noah, conosciuto nella scuola per essere un rubacuori. A questo punto Elle deve fare una scelta: l’amicizia o l’amore.

Devo ammettere che nonostante questo tema lo veda affrontare in tutte le salse, si può dire che riesca sempre a sconvolgermi e a stupirmi.

Forse perché sarò adolescente, forse perché sarò una sognatrice ma… essere innamorati è qualcosa di unico e prezioso.

Da dove cominciare a parlare? Sicuramente dai tre personaggi che mi hanno rubato il cuore: Elle, Lee e Noah. La protagonista oserei dire che è al di fuori dal comune, come anche il suo migliore amico Lee. Si sa che durante la vita le ragazze e i ragazzi subiscono delle trasformazioni sino a sbocciare.

Loro sono migliori amici da sempre.

Poi crescendo si comincia ad accorgersi dei sentimenti e presumibilmente fare anche degli errori nonostante le promesse fatte.

Sinceramente tra amore e amicizia io non saprei proprio quale delle due scegliere.

Ma alla fine penso che se l’amico decide di appoggiarti comunque, nonostante reputi il tutto un errore, sia una delle cose più belle che possano accadere.

Provo a spiegare meglio: tra amore ed amicizia, vincerebbe comunque il cuore, nonostante la razionalità e la bontà del mondo.

Il bello di essere umani secondo me è proprio questo: sbagliare e riprovare nuovamente cercando di cogliere l’attimo. Sia chiaro che con questo non voglio assolutamente dire di sballarci. Ma riprendendo il buon vecchio Orazio , la formulazione del Carpe diem, attimo di godersi il presente in pieno, senza che il futuro ci attanagli.

Lo consiglio agli amanti del rosa e dei film romantici.

GIUDIZIO:⭐⭐⭐⭐⭐

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.