Dallo storico al giallo contemporaneo, una sfida vinta per Stefania P. Nosnan

Abbiamo letto in anteprima il nuovo romanzo di Stefania P. Nosnan. L’autrice cambia genere e lo fa in modo magistrale.

Sinossi: Sarah è una delle migliori agenti di polizia della città di New York. La sua arguzia e la sua spiccata capacità di osservazione la porteranno a collaborare con l’FBI in un’indagine per catturare un prolifico serial killer che miete vittime tra le donne ispaniche. E proprio durante una missione sotto copertura farà un incontro del tutto inaspettato che cambierà il suo approccio alla vita. Un poliziesco entusiasmante giocato sul filo della logica e della deduzione con un finale spiazzante come dovrebbe accadere in ogni buon giallo che si rispetti

Appena saputo di questo nuovo romanzo ho voluto leggerlo, un ringraziamento alla Casa editrice per il file.

Premetto che di solito faccio fatica ad accettare uno scrittore che intraprende un nuovo tipo di narrazione, quindi ho iniziato questa lettura con qualche riserva; ma con “È scritto nelle stelle” l’autrice riesce nell’impresa di catturare l’attenzione del lettore e anche la mia, a mio avviso, in modo esemplare. Dopo la lettura di due romanzi storici: La bicicletta nera e Una salita per amore, ho avuto il piacere di leggere e poi recensire questo nuovo romanzo giallo/sentimentale.

La sinossi incuriosisce e invoglia alla lettura, così mi sono immersa in un libro dalla trama scorrevole, con scene ben esposte e dialoghi dinamici. Il romanzo cattura l’attenzione del lettore in un miscuglio sapientemente dosato ed equilibrato di giallo e sentimento, forse leggermente insolito trovarlo nella penna di questa autrice che abbandona il genere storico e si cimenta nel contemporaneo. Se era una scommessa, a mio modesto parere l’ha vinta.  I personaggi sono descritti in modo egregio e si entra in empatia con la protagonista, Sarah Torres, che possiede un carattere forte, intraprendente e sicuro; una prerogativa che hanno tutte le figure femminili dei romanzi della Nosnan. Devo ammettere che questo mi piace molto; non troviamo donne succubi, remissive e che aspettano il principe azzurro, che al giorno d’oggi ahimè sono tutti sposati; ma donne capaci di tener testa alle figure maschili, forse a volte superandoli. Proprio su questo punto mi voglio soffermare dopo aver letto i libri dell’autrice, la quale ci fa conoscere delle protagoniste che non si arrendono davanti all’invasore, che prendono delle posizioni precise, che scalano montagne con pesanti gerle sulla schiena e che sanno fronteggiare degli assassini. Donne che non si tirano indietro davanti alle avversità. A questo punto mi chiedo quali saranno i prossimi scritti con cui ci vorrà deliziare Stefania P. Nosnan. Logicamente io mi prenoto in anticipo per la lettura e la recensione.

Apprezzata la playlist musicale della protagonista, alcune canzoni e cantanti mi erano sconosciuti. Per concludere posso solo dire di non perdervi questo romanzo e buona caccia all’assassina/o.

Giudizio: 5/5

 

cover Stelle2.jpg

Dati:

Genere: Giallo sentimentale

Edito: Bertoni Editore

Lunghezza: 330 pg.

POV: terza persona

Link

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.