UN CERCHIO CHE SI CHIUDE TRA MITI E RELIGIONE WICCA IL VERO SIGNIFICATO DELL’EQUINOZIO D’AUTUNNO O MABON

UN CERCHIO CHE SI CHIUDE TRA MITI E RELIGIONE WICCA
IL VERO SIGNIFICATO DELL’EQUINOZIO D’AUTUNNO O MABON
Innanzitutto chi sono i Wiccan? Sono coloro che praticano l’antica religione pagana legata alla natura e agli elementi che in essa si trovano. È un ritorno alle nostre origini vivendo a contatto con essa. In realtà più che di Mabon sarebbe corretto parlare di MEZZO AUTUNNO, in quanto ci troviamo in un periodo di transizione tra l’estate in cui la terra è al pieno della sua ricchezza e Samhain in cui la terra diventerà fredda. E’ un momento di solenne celebrazione e con l’equinozio d’autunno il giorno e la notte
diventano di egual misura in quanto la luce sta lasciando posto all’oscurità. Con il termine Mabon indichiamo il dio della giovinezza, della vegetazione e dei raccolti. E’ il “giovane uomo” o “figlio divino” e racchiude tutta la storia della divinità diventando simbolo di luce, abbondanza e fecondità. E’ spesso rappresentato con una cornucopia, ovvero un cesto senza fondo dal quale sgorgano senza sosta frutta, ortaggi e altri beni. La sua associazione all’equinozio d’autunno è quindi facile da comprendere: dopo il duro lavoro primaverile ed estivo, è tempo di goderne i frutti, di accumulare provviste in abbondanza in vista dei mesi più freddi e duri dell’anno.
Sono molti i miti legati all’equinozio. Uno dei più famosi è quello greco di Demetra e di sua figlia Persefone:
Demetra, figlia di Crono e di Rea era la madre di Persefone, avuta dal fratello Zeus. Un giorno Ade, dio dell’oltretomba e signore dei morti, rapisce Persefone per farne la sua regina in quanto era da tempo innamorato di lei. Il rapimento si era compiuto grazie al volere di Zeus che aveva dato il suo consenso ad Ade. Demetra, dea della fertilità e dell’agricoltura, accortasi della scomparsa della figlia inizia la ricerca ma per quanto la cercasse non riusciva a trovarla. Fu Elios, dio del sole a dire a Demetra che a rapire la
figlia era stato Ade. Pertanto Demetra sentendosi tradita dalla sua stessa famiglia abbandonò l’Olimpo e per vendicarsi decise di impedire la crescita delle messi così che la razza umana si sarebbe estinta nella carestia; questo fino a quando Persefone non fosse stata liberata. In questo modo gli dei non avrebbero più potuto ricevere i sacrifici votivi degli uomini di cui erano tanto orgogliosi. Pertanto col tempo alla fine Zeus, costretto a cedere alle suppliche dei mortali che stavano morendo e degli stessi dei, ordinò ad Ade
di liberare Persefone. Ade stranamente non contestò la decisione di Zeus ma prima di restituire la ragazza alla madre le fece mangiare, mentre si trovava ancora negli inferi, un seme di melograno. La regola voleva che chiunque mangiasse qualcosa nell’oltretomba dovesse rimanere lì. Una volta liberata Persefone, in quello stesso istante, la terra ritornò fertile e il mondo riprese a godere dei suoi doni. Solo più tardi Demetra scoprì l’inganno di Ade: avendo Persefone mangiato il seme di melograno negli Inferi,
questa era costretta a ritornarci per un lungo periodo di tempo. Quando ritorna sulla Terra Persefone è cambiata, perché ha sperimentato la morte, quindi i Wiccan la vedono come un simbolo di trasformazione e di saggezza. Fu così allora che Demetra decise che nei sei mesi in cui Persefone fosse rimasta nel Regno dei morti, sulla Terra sarebbe calato il freddo e la natura si sarebbe addormentata, dando origine all’Autunno e all’Inverno, mentre nei restanti sei mesi il mondo sarebbe rinato di luce e di colori rifiorendo in tutto il suo splendore in Primavera ed Estate.

Ruota-01.jpeg

Nelle cerimonie per l’equinozio d’autunno molti Wiccan portano melograni che simboleggiano Ade e gli inferi e la spina di grano che invece identifica Demetra.
Altro mito è quello di Dionisio, considerato dio della fertilità e della fecondità. All’equinozio di Autunno alcuni Wiccan fanno il vino in onore di Dioniso.
DECORAZIONI PER L’EQUINOZIO
Tra le decorazioni per l’equinozio d’autunno troviamo melograni, uva e viti, foglie cadute e steli di granoturco. Adorniamo le nostre case di colori caldi e lasciamo ancora entrare dalle finestre la tiepida luce del sole, coloriamo di marrone le nostre stanze e poniamo sui nostri tavoli cesti con frutta di stagione.
SIGNIFICATO DELLA FESTIVITA’
Con Mabon, il cerchio si chiude: l’anno volge al termine, gli uomini hanno piantato tutti i loro semi, speso tutta la loro forza; la terra ha potuto risplendere di tutta la sua bellezza, ha donato tutti i suoi frutti, il Sole ha illuminato con tutta la sua luce, e nutrito con tutto il suo calore, nulla più è da compiere. La Natura è stanca e anela al meritato riposo. Celebriamo Mabon preservando la fertilità della Terra verso l’annuncio dell’Oscurità.

93910d99994c2500517fc80780f94260.jpg

VI È PIACIUTO QUESTO PICCOLO ANEDDOTO? Avete altre curiosità?
Fatemelo sapere nei commenti.

by  MANUELA – IL RIFUGIO DEL FANTASY  instagram



Categorie:Curiosità, Festività

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: