Anticipi di Serie A: il Napoli si avvicina alla Juve, primato momentaneo per l’Inter

Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, la Serie A riprende con la supersfida del sabato alle 15 tra Fiorentina e Juventus: i bianconeri (con Sarri per la prima volta in panchina) non vanno oltre lo 0-0 contro una grande Fiorentina, che sfiora il vantaggio in più occasioni con Chiesa, Ribery, Castrovilli e Dalbert. Deludono gli uomini di punta dei campioni d’Italia in carica, costretti a rinunciare nel primo tempo a Douglas Costa e Pjanic, costretti entrambi a lasciare il campo per infortunio. La Fiorentina conquista il suo primo punto nella Serie A 2019/2020 dopo le sconfitte contro Napoli e Genoa, la Juventus si ferma per la prima volta in campionato a 4 giorni da un altro impegno affascinante: la sfida in Champions League contro l’Atletico Madrid del Cholo Simeone.

Il Napoli approfitta del mezzo passo falso della Juventus vincendo all’esordio al San Paolo contro la Sampdoria di Di Francesco, ancora ferma a quota 0 punti in classifica. In un Napoli pieno di novità la certezza è il solito Dries Mertens, che colpisce una traversa e stende i blucerchiati con un gol per tempo sugli assist di Di Lorenzo e Llorente, subentrato a Hirving Lozano qualche minuto prima. Per la prima volta in campionato il Napoli non subisce gol, dopo le 7 reti incassate nelle trasferte di Firenze e Torino: questo anche grazie ad uno strepitoso Alex Meret, che chiude la porta nel primo tempo a Ferrari e Rigoni, con l’ex giocatore di Zenit San Pietroburgo e Atalanta che rischia seriamente di pareggiare i conti meno di un minuto dopo la traversa dell’attaccante belga. Il Napoli vince alla vigilia della partita di Champions contro il super Liverpool di Klopp, la Samp cercherà i suoi primi punti stagionali domenica prossima a Genova contro il Torino.

Aspettando il monday night di Serie A tra Torino e Lecce, l’unica squadra a punteggio pieno della Serie A 2019/2020 è l’Inter che, dopo aver battuto Lecce e Cagliari, vince per 1-0 contro l’Udinese grazie al 2° gol stagionale di Stefano Sensi. La squadra di Conte parte subito forte con il palo di Politano al 4° minuto e con la conclusione al volo dell’ex centrocampista del Sassuolo respinta da Musso, ma l’episodio che cambia la partita accade alla mezz’ora di gioco, con De Paul che schiaffeggia Candreva a palla lontana dopo un diverbio. L’arbitro Mariani ricorre all’on field review e, dopo la consultazione delle immagini a bordocampo, decide di espellere il giocatore di maggior talento della squadra di Tudor. L’Inter sfrutta la superiorità numerica a fine primo tempo, con Sensi che sblocca il punteggio grazie a un colpo di testa da centravanti vero sul cross perfetto di Diego Godin. Nel secondo tempo fa il suo esordio con la maglia dell’Inter l’ex di turno Alexis Sanchez, che non giocava in Serie A da più di 8 anni e che ha avuto l’occasione per il 2-0, ma uno strepitoso Musso gli nega la gioia del gol. L’obiettivo dei nerazzurri è ora vincere in Champions contro la Slavia Praga martedì alle 18:55, in attesa dello scontro tra brividi tra Barcellona e Borussia Dortmund.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.