Il Conciliatore Epic Fantasy di Brandon Sanderson, edito in Italia da Fanucci Editore.

Il Conciliatore (2016) è un romanzo Epic Fantasy scritto da Brandon Sanderson, edito in Italia da Fanucci Editore.

Sinossi: Da ormai trecento anni il regno di Hallandren è governato dagli dèi Ritornati, uomini morti in modo esemplare e tornati a nuova vita dall’aldilà, e dal loro sovrano assoluto, il Re Dio. La vecchia dinastia reale, fuggita durante la Pluriguerra, si è ritirata nell’enclave di Idris, un territorio impervio e montagnoso che però consente loro di controllare i valichi settentrionali. Per ricomporre le differenze e riunificare i due stati, una principessa idrisiana dovrà andare in sposa al Re Dio e generare con lui un erede; ma nella Corte degli Dèi, luogo di intrighi, complotti e sotterfugi, qualcuno sta tramando nell’ombra. Nella cornice della variopinta città di T’Telir, dove colori e Soffio vitale possono donare vita agli oggetti inanimati, un gruppo composito di personaggi, giovani principesse, mercenari esuberanti, divinità svogliate, altezzosi sacerdoti, soldati Senzavita, loschi figuri e spade parlanti, cercheranno di fomentare una guerra… o di sventarla prima che sia troppo tardi.

Perfin gli uomini coraggiosi a volte scappano la prima volta in battaglia. Ecco perché gli eserciti si addestrano tanto. Quelli che ce la fanno non sono i coraggiosi, sono i ben addestrati”.

Idris e Hallandren sono due stati collocati nello stesso impero ma divisi da una grande discrepanza culturale. Il primo, arroccato tra le montagne, è devoto al culto del Dio Austre. Si caratterizza per l’assenza di colore; bianche sono le strade e le costruzioni mentre un marrone smorto prevale nell’abbigliamento degli abitanti. Sobrietà e rinuncia all’ostentazione sono valori imprescindibili per la sua gente. I suoi regnanti sono gli ultimi rappresentati della vecchia stirpe reale fuggita all’epoca della “Pluriguerra”.

Il secondo si contraddistingue, invece, per il suo sfarzo e per l’esplosione di colori che investe tanto le costruzioni quanto gli abiti del suo popolo. È questo il regno degli Dèi Ritornati, uomini morti in modo esemplare e poi tornati in vita in veste di divinità.

Per sventare la minaccia sempre incombente di una guerra tra i due stati, è stato stipulato un trattato secondo cui la primogenita del re idrisiano, al compimento dei vent’anni andrà in sposa al Re Dio di Hallandren. Il matrimonio dovrebbe sancire un’alleanza tra i due regni attraverso la nascita di un nuovo Dio nelle cui vene scorra sangue reale.

Al momento opportuno però il sovrano di Idris, re Dedelin, non ha il coraggio di sacrificare la sua figlia prediletta Vivenna perciò decide di porre in atto uno scambio di persona e di mandare a nozze sua figlia minore Siri. Contemporaneamente, Vivenna, sentendosi in colpa per la sostituzione, scappa di casa e si reca in incognita ad Hallandren nella speranza di salvare la sorella da un desino infausto.

La Corte degli Dèi scoprirà l’inganno? In tal caso come reagirà? Lo stratagemma ideato dal sovrano idrisiano riuscirà a scongiurare o renderà inevitabile il conflitto? E la bella Vivenna riuscirà a portare a termine i suoi piani?

La storia narrata in questo romanzo, un Epic Fantasy che, pur inglobando tutti gli elementi tipici del genere, risulta originale riuscendo a sorprendere il lettore e a lasciarlo esterrefatto. Brandon Sanderson ha avuto l’abilità di conferire un tocco personalissimo a questi ingredienti di base dando vita a qualcosa di veramente nuovo.

Eccezionale, di sicuro, è il mondo immaginario plasmato dall’autore (come in tutte le sue opere), un mondo non solo ampiamente descritto nel suo aspetto esteriore ma sorretto da un complesso sistema socio-culturale dotato di coerenza e grandissima credibilità. Il contrasto tra cultura idrisiana e hallandriana contribuisce a farci comprendere a fondo due modi radicalmente diversi di approcciarsi alla vita e al concetto di divinità. I colori, la magia nell’universo di Sanderson acquisiscono un significato particolare ponendosi alla base di una vera e propria filosofia di vita. Tutti i personaggi sono in costante evoluzione, nessuno rimane uguale a se stesso, non solo perché alcuni si riveleranno essere altro da quello che sembrano inizialmente, ma soprattutto perché gli avvenimenti producono in loro dei profondi cambiamenti proprio così come avviene nella vita reale.

Altrettanto realistica è l’assenza di una netta distinzione tra bene e male, valori che l’autore ci dimostra non essere assoluti. Ciascuno agisce secondo un suo personale ideale di giustizia, mosso da motivazioni e ragioni che sono il retaggio del proprio background di appartenenza.

Gli avvenimenti si susseguono a un ritmo serrato in un crescendo che non lascia nulla al caso e che non rinuncia a nessuno dei tasselli che caratterizzano un buon Fantasy. In questo romanzo c’è l’avventura e c’è la magia, ci sono le spade, gli intrighi politici e i colpi di scena, c’è l’odio e c’è l’amore. Pagina dopo pagina, le sorprese non finiscono mai di stupirci fino a culminare in un finale rivelatore e che solo nelle battute conclusive ci permetterà di comprendere in pieno il titolo.

Romanzo assolutamente consigliato, sono rimasto ammaliato da questa lettura. Penso che “Il Conciliatore” sia un autentico capolavoro letterario, un gioiello che gli appassionati di Epic Fantasy non possono lasciarsi scappare. 

by KeeperofFAE

Il Conciliatore.jpg

Dati:

Genere: Fantasy

Editore: Fanucci Editore

Lunghezza: 683 pg

POV: terza persona

Link

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.