Serie Fantasy “Le Mutazioni” di Antonello Venditti – Lo Scrigno Cremisi

Lo Scrigno Cremisi (2019) è il primo capitolo della serie Fantasy “Le Mutazioni” di Antonello Venditti, scrittore e illustratore edito da Dark Zone editore.

Sinossi: Kabian fa gli stessi incubi da quando è piccolo; un problema che lo ha segnato e che gli fa pensare di essere nato sotto una cattiva stella. Durante un viaggio di lavoro con suo padre, però, trova un antichissimo oggetto a forma di uovo. Decide quindi di venderlo a re Almon, con l’appoggio del genitore, permettendo così non solo a se stesso, ma a tutta la sua famiglia, di migliorare la propria sorte. Il ragazzo e la sua famiglia si trasferiscono quindi a Rodash, nel Regno delle Sabbie, ospiti del re, dove finiranno per scoprire non solo gli inganni della ciclopica e insidiosa Città Torre, ma anche che Kabian è destinato ad accogliere dentro di sé l’anima del più grande stregone mai esistito. Ma i segreti intorno all’uovo – in realtà uno scrigno – sono tanti e collegati non solo ai sogni del ragazzo, ma anche a una profezia: chi riuscirà ad aprirlo avrà un potere immenso e potrà sedere sul trono.

Qual è la vera differenza tra BENE e MALE? Come facciamo a capire ciò che non va fatto e ciò che è giusto fare?”….

Il male è effimero, non ha bisogno di nutrire, ma piuttosto di nutrirsi per crescere. Un ideale costruito sulle sue basi può crollare in ogni momento. Il bene, al contrario, è più solido e difficile da tenere vivo, perché esso ha bisogno di nutrire e dare per crescere. Se vuoi fare del bene a qualcuno non devi per forza aspettarti di riceverlo. Tutto ciò che è stato costruito sulle sue basi, è molto più resistente, difficile da abbattere. Più ami, più il sentimento cresce. Nel male risiede il caos, nel bene risiede l’ordine. 

Kabian e suo padre, dopo esser partiti per una spedizione, riescono a trovare il leggendario Scrigno CremisiLa volontà del padre è quella di entrare nelle grazie di Re Almon, donandoglielo, sperando nella sua benevolenza.

Ed è proprio questo ciò che accade; il borioso Re accetta avidamente il dono e dopo momenti di riflessioni, incubi e suggerimenti sussurrati nella mente, convoca tutta la famiglia di Kabian a corte. Ad ognuno viene affidato un lavoro inerente alle competenze degli stessi. Per il padre e la madre gli incarichi sono i medesimi svolti nella quotidianità ovvero geometra/costruttore e cucina/albergamento. Sitya la sorellina diventa la Pulcella del Re, ovvero la sua favorita.

A Kabian viene affidato il compito di salvaguardare le svariate creature, animali e la custodia delle biblioteche, in modo da potersi documentare e svolgere al meglio il suo dovere. Presto però le cose prenderanno una piega del tutto diversa: cospirazioni e intrighi metteranno in pericolo l’intera famiglia dovute alle varie cariche assunte nella Città Torre. Kabian scoprirà qualcosa di sé che non avrebbe mai immaginato; in lui scorre una magia che non riesce ancora a controllare e strane visioni l’esorteranno a lasciare tutti e cercare la Figlia Delle Stelle.

Intanto una presenza “bluastra” cercherà d’instaurarsi sul trono, annebbiando la mente del Re ed eliminando la scomoda famiglia accolta nella Città Torre.

Kabian incastrato nell’area degli animali ed inseguito da un orso posseduto è costretto a fuggire in groppa al suo cervallo, si cervallo tricorno, creatura leggendaria che lo scorterà fuori dalla Città Torre.

 

Esisteva una leggenda che parlava del Cuore di Pietra”.

Portatemi il ragazzo stregone; con lui e con il Cuore di Pietra risveglieremo l’Esercito del Mare”.

Sono stato attirato da questo romanzo per la bellissima copertina, la raccolta d’illustrazioni e la superba mappa.

Quando mi sono reso conto che autore e illustratore coincidevano, ho avuto l’imprinting, immediatamente ho letto trama ed incipit disponibili. Spensate questo romanzo sia; ricco di magia, scontri epici, cliché del genere, azione a più non posso, il tutto e subitol’eroe che affronta il male oscuro, utilizzando poteri straordinari appresi tre giorni prima tramite il suo fantastico mentore, ed il finale col botto illudendovi che il seguito sarà stratosferico, quando nella maggior parte delle serie, è un piattume totale.

Se volete colmare la mancanza di Harry, Bilbo, Shea, Percy Rand, DaenerysSe cercate luoghi come Hogwarts, Narnia, il Mondo Emerso, la Terra di Mezzo, le Quattro Terre oppure il mio adorato Nevernever cosparso di Fate Seelie ed Unseelie. Insomma un Fantasy classico degno del genere, questo non fa per voi. Scorrendo su internet ne troverete a palate che rispettino questi canoni. Se cercate un Fantasy scritto da un autore emergente con un ottimo stile di scrittura nonostante nasca come illustratore, qui, nasce la vera MAGIA.

Haradyr il Worldbuilding creato nel più piccolo dei dettagli, originale ed innovativo (la meravigliosa mappa), personaggi primari e secondari descritti/dipinti nel minimo particolarecon una narrazione incantevole, reale e colorata, lo stesso per le ambientazioni riportate come se le stesse acquerellando davanti ai vostri occhi. Lo stile dell’autore e la sua narrazione mi sono parsi un continuo Déjà vu delle lezioni di educazione artistica, quando l’insegnante richiedeva di esprimere con parole nostre l’opera di un’artista.

Una trama originale, storia introduttiva, scandita nel modo e tempo giusto, mai lenta o boriosa, senza rivelare troppo in modo da accresce la bramosia del lettore. Infine, ma a mio avviso molto importante, un autore di Fantasy Italiano fuori dal core dalle tinture classiche del genere. Se cercate tutto questo; è il romanzo adatto a voi, finalmente giunto dopo diverse e buone letture ma che si distanzia di parecchie spanne dagli altri. Bravo Antonello, coraggioso e molto competente, esordiente degno di NOTA ed eccellente illustratore.

Non passerai inosservato, i tuoi doni combinati, ma anche presi singolarmente, sono davvero preziosi e aggiungono valore al tuo romanzo. Decisamente ed assolutamente consigliato, se all’interno della recensione ci sono diverse ripetizioni o confusione è dovuto al fatto che sono MOLTO soddisfatto dell’opera e nel mio microscopico mondo farò il possibile perché EMERGA.

Sono emozionato, di scoprire come prosegue questa storia; le premesse sono ottime, il libro è introduttivo (che non vedo assolutamente come fattore deterrente) mi aspetto un continuo di storia IMPORTANTE, nel mio cuore sto preparando spazio per la Terra di Haradyr.  

 

by Keeperoffae
Lo Scrigno (1).jpg
Dati:
Genere: Fantasy
Editore: Dark Zone
Lunghezza: 404 pg.
Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.