OLTRESIPARIO di Mauro Liggi

Il Circo Paniko è uno dei primi circhi Contemporanei italiani: non ci sono animali da domare, scimmie ammaestrate, cavalli da far stare in piedi, leoni in gabbia. C’è l’essere umano, esposto, riconoscibile, vero. Un circo teatro viaggiante, in cui attori, acrobati, musicisti creano un’atmosfera magica, romantica, decadente, in bianco e nero, felliniana.

Un filo invisibile separa la vita dalla scena, in cui l’autenticità dell’artista è la vera essenza della sua arte.

Durante lo spettacolo, nell’intrecciarsi del racconto narrativo, tra comicità, riflessione, fascino, adrenalina, risate, durante ottanta minuti di pura magia, puoi vedere chiaramente in controluce tutto quello che c’è dietro il tendone: la fatica delle prove, i bambini che giocano chiassosi sul prato con i loro sogni che sanno di futuro, il profumo del caffè della mattina, l’odore di sigarette, i panni stesi ad asciugare, il gusto delle tisane allo zenzero, le risate davanti a un bicchiere di vino, il freddo della notte, la lontananza da casa, i dolori alle articolazioni, il cane che chiede carezze, la malinconia, genitori e figli stretti stretti in un unico letto.

E’ dentro questa vita affascinante dove la prossimità serve a scaldare cuore e menti, a farti compagnia, che mi sono immerso in silenzio.

Questo è il racconto di un mese fantastico, il cui intero reportage fotografico e un video inedito potete trovare sulla mia pagina Facebook “Mauro Liggi Fotografo”.

Mauro Liggi



Categorie:Fotografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: