Fast and furious: Hobbs and Shaw

Sbirciando tra le uscite imperdibili di questo periodo, ho trovato questo film. Premetto che io non ho visto i precedenti, ma spinta dalla curiosità, mi sono buttata alla scoperta senza alcun tipo di aspettative, lasciando la mente libera di viaggiare.

Fast & Furious – Hobbs & Shaw (Fast & Furious Presents: Hobbs & Shaw), noto anche come Hobbs & Shaw, è un film del 2019 diretto da David Leitch.

La pellicola, sequel e spin-off della serie di Fast & Furious, ha per protagonisti Dwayne Johnson e Jason Statham, rispettivamente nei panni di Luke Hobbs e Deckard Shaw, già presenti nei precedenti capitoli della serie. Le vicende del film si svolgono due anni dopo Fast & Furious 8.

TRAMA: Un equipaggio di agenti dell’MI6 tenta di recuperare un virus, Snowflake, che può essere programmato per decimare milioni di persone, dall’organizzazione terroristica Eteon. Brixton Lore, un agente Eteon con impianti cibernetici avanzati che gli consentono di eseguire imprese sovrumane, arriva e uccide tutti gli agenti tranne il loro leader, Hattie Shaw, che inietta Snowflake in se stessa come portatore dormiente e fugge. Brixton incornicia Hattie come un traditore che ha ucciso la sua squadra e rubato Snowflake, costringendola ad andare in fuga.

Luke Hobbs e Deckard Shaw, il fratello di Hattie, sono entrambi informati del virus scomparso dalla CIA e sono assegnati a lavorare con riluttanza per rintracciarlo.

I protagonisti di questa storia sono dei veri e propri maschi alfa: a nessuno dei due piace seguire gli ordini impartiti dall’alto a meno che non siano loro stessi a deciderlo.

Infatti prima che collaborino…

Gli effetti speciali che si ritrovano all’interno di questo film sono davvero pazzeschi: pensate che a un certo punto vedrete degli inseguimenti molto particolari. Ma quello che mi ha piacevolmente sorpresa di questo film sono due cose essenziali: la prima sicuramente è il legame che ognuno di noi ha con la propria famiglia. Si vede bene dalla scena iniziale e quando si scopre che colei che si è iniettata il virus è… (non ve lo dico altrimenti sarebbe fare uno spoiler enorme.) Ma non solo… Nella seconda parte del film, un ritorno alle origini di Hobbes, dove si vede la sua famiglia e il rapporto con suo fratello.

Il messaggio che sicuramente mi ha lasciato è di non scordare le proprie origini, nonostante i momenti di difficoltà e quello più importante: da un parente o da una persona con la quale si va a creare un legame forte e sincero, si potrà sempre contare sul suo aiuto.

Un altro punto è: che l’unione fa la forza. Mettere da parte il proprio essere, per un bene più grande come la complicità e la salvezza (in questo caso del mondo intero)

Quindi godetevi sempre pienamente tutto ciò che fate.

Condividete con le persone che amate.

Provate a dare fiducia.

Concludo con questo proverbio: “Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi.”

GIUDIZIO:⭐⭐⭐⭐⭐

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.