UNA COME TE di Paoletta Maizza

Se dovessi descrivere in una sola parola il romanzo di Paoletta Maizza questa sarebbe sicuramente MAGICO!

Sinossi: “Una come te” di Paoletta Maizza Liberamente ispirata a Cesare Cremonini e alla sua musica Eros Canè è a un punto morto con il suo lavoro, la sua creatività è messa a dura prova finché il suo amico fraterno non gli annuncia che sposerà la sua amata Mariko in Giappone e che lui sarà il loro testimone. Eros ha il terrore degli aerei, delle altezze ma sarà una strana canzone arrivata nella calda notte di luglio come una sorta di allucinazione a fargli cambiare idea e a mettere insieme.

Ci troviamo in Giappone una terra che ho sempre adorato, con le sue tradizioni, la sua cultura, la cerimonia del tè, la festa delle lanterne…
L’autrice con la sua scrittura semplice e coinvolgente ci racconta una storia meravigliosa e affascinante, e dalla sua penna traspare chiaramente l’amore che lei stessa ha per questa cultura così affascinante. Il nostro protagonista è Eros un giovane musicista famoso, che però da qualche anno ha il blocco del compositore. La fine della sua relazione con Greta, il suo sentirsi spesso solo e inadeguato, quel senso di vuoto che ha nel cuore e a cui non sa dare una spiegazione sono solo alcuni degli aspetti che lo caratterizzano all’inizio del romanzo. Inoltre Eros ha un avversione per l’acqua e soprattutto per il volo. Sarà quindi per lui sconvolgente scoprire che dovrà fare da testimone al matrimonio del suo più caro amico nonché produttore Geppi, e dovranno volare insieme fino in Giappone perché la cerimonia sarà celebrata proprio li essendo Marika, la sposa, originaria di quelle parti.
Da questo momento in poi la storia assume un aspetto totalmente diverso, magia e realtà sembrano fondersi perfettamente… Eros inizierà a sentire una melodia, una canzone, di cui conosce perfettamente il testo e la musica, ma non si ricorda perché.
A Omura conoscerà Cat, la proprietaria dell’albergo in cui alloggerà: una ragazza bellissima, dalla quale si sentirà subito attratto, e non solo fisicamente.. il loro sembra più un ritrovarsi, un riconoscersi…
Ma come è possibile?

  “… Mi mancava la mia anima, ho scoperto di averne una fra le tue braccia proprio oggi…”

Eros inizierà a provare dei malesseri, ad avere delle allucinazioni, che poi si riveleranno essere ricordi risalenti alla sua adolescenza, ai suoi 16 anni, e ad una vacanza in Sardegna in cui ha conosciuto il suo Primo Grande Amore…

Perché queste immagini riaffiorano così all’improvviso proprio quando Cat è vicino a lui?
Che cosa è realmente successo in quell’estate di tanti anni fa?
Lo scoprirete leggendo questo bellissimo romanzo il cui finale vi lascerà senza fiato, ma darà la giusta collocazione a tutti i tasselli che sembravano mancanti.

“… Le sue carezze mi sfiorano come il vento e i suoi baci mi cullano nel sole tiepido dell’aurora.  Come rapito da un sogno sconvolgente e meraviglioso mi immergo del tutto in questo amore dove c’è tutto per me, tutto quello di cui ho bisogno. 
Mi immergo nell’essenza di una donna tanto lontana dalla realtà, tuttavia così vicina da essere capace di modellarla per i suoi sogni.  Mi sono perso nei suoi sorrisi, ci sono cose a cui non posso dare risposta. Ma all’amore ho dovuto per forza dire di sì…”

 

Giudizio: 4/5

51ygHIbeBVL.jpg

Dati:

Genere: Romance

Lunghezza: 151pg

Editore: PubMe

POV: prima persona

Link

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.