SPAZIO ALL’EMERGENTE – INTERVISTA A PAOLETTA MAIZZA

Per la rubrica SPAZIO ALL’EMERGENTE ho avuto il piacere di intervistare in diretta INSTAGRAM  Paoletta Maizza autrice, tra gli altri, del romanzo UNA COME TE che sta letteralmente conquistando, con la sua magia, tantissimi lettori e blogger.
Pubblicato in Self. Ambientato in Giappone, una storia meravigliosa e affascinante, un filo rosso invisibile che unisce due anime, tra presente e passato.

Ma torniamo a noi.
Ecco l’intervista a Paoletta Maizza.

 Quando e perché hai iniziato a scrivere?
– Ho iniziato a scrivere veri e propri racconti lunghi verso i vent’anni, prima erano piccole poesie, brevi racconti. Credo che sia un bisogno, un’esigenza per sentirmi meglio. Sento che le storie che vengono fuori dalla mia testa e dal mio cuore possono donare emozioni sincere ai lettori, lasciare qualcosa che porti alla felicità.

 Hai pubblicato sia in Self sia con case editrici. Quale opzione preferisci?
– Al momento preferisco pubblicare in self… diciamo che l’esperienza con Case Editrici è servita a farmi recuperare fiducia in me stessa, conquistare blog e lettori. Anche se alla fine sono sempre io in prima persona a parlare i miei romanzi a farsi apprezzare.

 Ti ricordi il primo romanzo che hai letto? Qual è invece il tuo romanzo del cuore?
– Il primo romanzo che ho letto era quello che oggi viene definito in campo editoriale un Regency. Si chiama “Schiava o regina?”. Avevo solo 8 anni ed è ancora nello scaffale con tutti gli altri romanzi. Il mio romanzo del cuore resta sicuramente “Cime tempestose”, a cui sono legati forti momenti da lettrice giovane e inesperta sulla vita e i ricordi di una ragazza che in quel momento ha pensato di poter scrivere storie altrettanto belle, ma che non aveva abbastanza coraggio di mostrare agli altri.

Siamo curiosi. Ti chiedo pertanto di dirmi tre tuoi pregi e tre tuoi difetti.
– E’ più facile raccontare i miei difetti… vediamo… sono insicura, fifona e possessiva. Tre pregi sono fedele, affidabile, premurosa.

Quanto sono importanti per un’autrice emergente oggi i social network e i bookblogger? Perché?
– Oggi per un’autrice è molto importante avere bookblogger che la sostengano, perché siamo in tanti a scrivere e farsi strada e potersi introdurre nelle case dei lettori non è facile. Soprattutto se si è autrici self o con piccole case editrici. Io ho trovato tanti blog davvero belli e professionali che prendono sul serio quello che fanno e sono di grande aiuto, sempre disponibili e collaborativi.

🌹 Progetti e novità che ci puoi svelare
– Un mio prossimo progetto è portare a termine la stesura de “Il caffè dell’amore” che ho iniziato a scrivere su Wattpad, e pubblicarlo in self entro la fine dell’anno. Inoltre intendo dedicarmi al terzo volume di “Always, love forever” per il 2020. Ma ci sono tanti libri che sono in fase di bozza da portare in vita, potessi, ne pubblicherei uno al mese.

PARLIAMO ORA DEL TUO ROMANZO “UNA COME TE”

Come e quando é nato il romanzo?
– Il romanzo è nato circa dieci anni fa.
L’ho però elaborato e scritto così come desideravo che venisse fuori due anni fa: ho iniziato a riscriverlo nel luglio 2017.

Il romanzo è ambientato in Giappone. Perché? Che rapporto hai con questa cultura e questa terra?
– Il Giappone è una terra magica, in cui passato e presente si fondono in maniera perfetta, unica. La mia storia poteva ritrovarsi solo qui dove mi serviva dare credibilità a un qualcosa a cui non daremmo mai ragione d’essere, ovvero l’unione indiscussa fra anime gemelle che si ritrovano prima o poi. La cultura Giapponese mi affascina tantissimo proprio per questo. Infatti ho studiato e letto tanto su questo posto favoloso e sui suoi antichi e moderni costumi. Avendo poi i miei fratelli che vivono lì diciamo che il mio legame con questa terra è indiscusso.

Eros e Cat, due mondi all’apparenza diversi e lontani ma due anime unite da un filo rosso invisibile. Vuoi raccontarci brevemente la trama?
– Eros Canè è il protagonista principale del romanzo nonché voce narrante. È un musicista che non sa più mettere insieme due note, due parole, ch non sa più esprimere emozioni attraverso la sua musica. Dopo anni d’oro, che rimpiange amaramente, smette di prestare attenzione nel suo rapporto di coppia e Greta, la sua fidanzata, lo molla, lasciandolo da solo con tutti i suoi crucci e le sue fissazioni. Entra in scena Geppi, suo produttore e grande amico che lo costringe a partire con lui per il Giappone. Eros ha paura di volare, ma accade qualcosa di inspiegabile per lui, una voce arriva d’improvviso e una canzone gli ritorna in mente, ma perché? Sa solo che le sue risposte saranno proprio lì, nella baia di Omura in Giappone proprio dove Geppi vuole portarlo. Una volta preso l’aereo, per Eros non ci sarà più modo di frenare il destino che si è rimesso in moto. Qui Cat Nakamura stravolgerà per sempre la sua esistenza. A Eros sembra di conoscerla da sempre, la sente sua pur non avendola nemmeno sfiorata, baciata. Ma perché?

“Mi mancava la mia anima, ho scoperto di averne una fra le tue braccia, proprio oggi.”  Questo estratto del tuo romanzo è una dichiarazione d’amore stupenda.
Tu credi nell’incontro tra anime?
– Io credo nell’incontro tra anime, sono fermamente convinta che nel mondo esista per forza la parte che ci serve ad essere completi e felici.

Il tuo romanzo sta avendo tantissimo successo e recensioni positive.
Come ti senti? Cosa provi?
– Provo incredulità. Ogni volta che arriva un parere positivo è come se non me l’aspettassi.

Una come te é liberamente ispirato a Cesare Cremonini e alla sua musica.. Cosa rappresentano per te?
– La musica di Cesare Cremonini e lui, ovviamente, sono importantissimi e in questi ultimi anni lo sono ancora di più. Il mio romanzo è ispirato a lui e alla sua musica per poterlo ringraziare di tutto quello che ogni suo testo ha fatto per me finora.

A chi dedichi il romanzo?
– Il romanzo è dedicato proprio a Cesare Cremonini, alla sua straordinaria musica e alla sua innata capacità di raccontare storie attraverso le sue canzoni.
Lui con la sua musica cura il mio cuore ogni giorno.

Su Instagram
https://instagram.com/paolettamaizza?igshid=msh7rwyet698

20190805_225411.jpg

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.