Marco Sentieri “Non ho mai avuto paura di seguire la musica, sapevo dove mi avrebbe portato”

Life Factory Magazine ha intervistato per voi Marco Sentieri cantautore casertano con all’attivo 150 live ogni anno grazie alla sua attuale band “Marco Sentieri e i due quarti”

Un progetto nato cinque anni fa e che oggi li vede protagonisti con un tour che va dal basso Lazio, Campania, Milano, e Germania.

Marco si trasferisce a Roma a soli 16 anni per amore della musica un trasferimento che non gli è costo’ molto proprio per questa sua passione per la “Musica”. Dalla sua esperienza a X-factor Romania, al suo ultimo progetto, Marco si racconterà a noi di Life in una bellissima intervista. Buona lettura a voi.

Per Life è un piacere averti tra le nostre pagine raccontaci un po di te della tua passione per la musica: “a 12 anni feci il mio primo CD di cover in chiave dance e a 16 mi trasferì a Roma dove formai la mia prima band dal nome” Quarto senso”. Non fu difficile per me trasferirmi da Caserta (dove vivo oggi) a Roma, la mia attrazione per questo mondo mi ha sempre spinto ad allontanarmi da casa. ”

Sappiamo che hai partecipato a Sanremo Rock, raccontaci: “con il Quarto Senso” partecipai a Sanremo Rock e fu per tutti noi davvero la prima esperienza professionale,riuscimmo ad arrivare tra i primi 30″

Parlaci di Xfactor Romania: “parteciparvi fu una casualità, mi trovavo a Bucarest per un contest di emergenti il “George Gregoriu”, un festival dedicato a un grande autore rumeno. Durante una pausa dal contest io e dei ragazzi decidemmo di fare le audizioni di X-Factor Romania che si svolgevano proprio di fronte al nostro albergo. Dopo un mese mi arrivo la chiamata per andare a Bucarest, dove superai le audicion con 4 si. Arrivai a i BOOTCAMP ed entrai nei primi dieci finalisti, ma poi venni eliminato, ma fu comunque un esperienza fantastica. In compenso vinsi il Festival Internazionale di Bucarest, il George Griguriu.
Una vittoria che mi porto di diritto al Dan Spataru,un altro festival internazionale ma di livello superiore. Una gioia infinita per me davvero!. ”

Hai partecipato con la tua band al “Tour Music Fest”, raccontaci: “un’esperienza che consiglierei ad ogni band, ti fortifica tanto. Arrivammo sesti su 1300 band con il brano” La nuova generazione”, brano che lanciai nel 2016 e che fu scelto dalla RAI per il “Festival Tulipani di seta Nera”. Un festival dove venivano premiati i migliori 5 social videoclip emergenti. Nel 2017 partecipiamo anche a Festival Show un programma ideato da Real Time. Riuscimmo a qualificarci tra i primi 12 però non potemmo esibirci in tv.”

In questi giorni è uscito il tuo nuovo progetto ” Avvolgimi”, raccontaci: “Avvolgimi è il mio nuovo singolo scritto da me e prodotto da Sound Box un etichetta napoletana. Un brano che sta già portando a casa ottimi risultati. È la storia d’amore tra due ragazzi che stanno insieme da piccoli, fatta di tira e molla. Lei con una vita più agiata, lui oggettivamente più precario. Crescendo (lei in cerca di sicurezze) prova a voler cambiar vita, e lui prova a farle capire quanto di importante ci sia tra di loro, facendole ritornare in mente tutto quello che di bello hanno passato promettendole di poter cambiare…”

Da cosa vieni ispirato quando crei un brano?  “I miei brani nascono ascoltando tantissimo le persone, ed ovviamente come accade a tutti gli autori, con un po’ di autobiografia”

Quanti e quali sacrifici in nome della Musica?  “Ogni lavoro è difficile e ti porta a dover sacrificati, detto ciò posso assicurarvi che anche il lavoro di un musicista non è affatto semplice. Abbandonare la famiglia nei giorni di festa è davvero dura credetemi.Un lavoro che spesso non viene tutelato. In passato ho cercato di fare anche un altro lavoro oltre a quello del musicista ma dopo sei anni mi sono reso conto che non portavo a buon fine nessuno dei due. Così con l’ appoggio di mia moglie e della mia famiglia mi sono rimesso in carreggiata”

Dove ti vedremo in futuro?  “sicuramente in giro con i miei LIVE. Nel 2020 spero di farvi ascoltare il mio nuovo CD a cui sto lavorando da ben 3 anni”

Prima di salutarci e ringraziarti per la tua presenza qui su Life, hai voglia di aggiungere altro?

“vorrei presentarvi la mia band formata da:

Paolo Pollastro(basso elettrico)

Nicola Pilla(chitarra elettrica)

Alessandro Pilla(batteria)

Inoltre vorrei ricordarvi di seguirci su i social Marco Sentieri, per restare sempre aggiornati nei nostri spostamenti, e vorrei ringraziare voi di Life per l’intervista.

Grazie Marco Sentieri.

Grazie da Life Factory Magazine ❣️

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.