Poemes de chateaux di Fabio Castelli

Fabio Castelli è un medico oltre che un bravissimo scrittore di poesie. Booksprint pubblica con lui questo libro di poesie.

In questo suo libro notiamo la semplicità e la dolcezza delle parole che danno vita a componimenti essenziali e autentici, che provengono da un animo sensibile e innamorato della vita.

Padre di quattro figli, è un uomo che invita ad amare e invita, con un commovente messaggio introduttivo, i figli stessi, ad innamorarsi della bellezza della vita. L’invito è rivolto anche ai lettori. Attraverso queste poesie, si scopre tanta tenerezza e si scopre un poeta dal cuore di bimbo, con tanti sogni e desideri puri.

 

La poesia ha sempre avuto un grande fascino ed una grande potenza emotiva. Una forte carica espressiva l’attraversa da secoli ormai, basti pensare a tutta la poesia prodotta dai più grandi poeti per farci un’idea di ciò di cui stiamo parlando e del genere poetico. A differenza degli altri generi letterari, la poesia ha bisogno, a mio avviso, di più attenzione perché con i romanzi si tende ad inventare, con la poesia non puoi mentire. Si tratta di ciò che hai dentro. È per questo che ho apprezzato il libro di questo autore, è ricco di passato, presente e speranza per il futuro, di amore, stati d’animo percepibili e non, è un continuo esprimere l’io interiore, il proprio essere, le proprie sensazioni di uomo, amante, sognatore e poeta.

Personalmente, ho apprezzato in particolar modo due dei componimenti presenti all’interno della raccolta. Essi sono ” Tuo” e “Attesa”. Vi domanderete il perché di questa scelta. Tra le tante poesie, avrei potuto sceglierne altre o di più, ma ho seguito l’istinto e solo le parole contenute all’interno di queste due poesie hanno smosso qualcosa in me. Sarà perché in qualcosa di così personale e soggettivo, ho trovato in ” Attesa”, quel qualcosa di straordinariamente oggettivo e universale in grado di accomunare più persone. Quindi parlo dell’attesa di qualcosa o di qualcuno che speriamo arrivi in fretta e nell’attesa speriamo e la speranza non muore mai. Tutti attendiamo qualcosa e non ci stanchiamo di aspettare perché attendere è uno dei verbi che ci appartengono da sempre. ” Tuo” l ‘ho trovata molto intima ed estremamente romantica: sono tuo e tu sei mia ma non solo adesso, se stiamo insieme e ci siamo incontrati, di sicuro tu eri con me ed io con te già da tempo. Ecco, in un concentrato di parole essenziali e dirette, di poesia direi ermetica per la sua brevità, colgo il senso dell’amore e della vita e credo che questo autore sia adatto alla scrittura poetica perché suscita belle emozioni. È per questo che consiglio di leggere Fabio Castelli.

Giudizio: 5/5

 

castelli.jpg

Dati:

Autore: Fabio Castelli

Anno di pubblicazione: 2019

Casa editrice: Booksprint

Genere: Poesia

Lunghezza: 67 pagine

POV : prima persona

Link

 

3 commenti

  1. Un uomo bipolare bordelaine. Ricoverato 4 volte in manicomio. Ha scopiazzato le sue poesie un po’ da Nin , da Boukowsky. E da altri autori sconosciuti.

    "Mi piace"

    1. Mi sono limitata a leggere e a recensire, sono qui per questo.
      Il fatto che quest’uomo sia stato ricoverato e soffra di personalità bordelaine, può solamente dispiacermi, dal momento che non si sceglie di spontanea volontà di soffrire di patologie di questo tipo. In questo caso, spero che abbia tutto il sostegno che necessita.
      un abbraccio

      "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.