Rachel Deeb photographer

LFM si trasporta a Nashville e incontra Rachel Deeb per questa interessante intervista. Rachele è una fotografa americana e graphic designer.

Questa intervista è un vero onore per Life Factory Magazine. Potresti raccontare qualcosa sull’inizio della tua carriera? Quando hai deciso di diventare fotografa? Ho deciso di diventare una fotografa quando ho capito che l’avrei fatto gratuitamente. Ho conseguito la laurea in Graphic Design e non lo farei MAI gratis – quando ho capito che non era quello che dovevo fare per sempre.

Cosa le piace fotografare? Amo fotografare live music.

 

 

Come fotografa, qual è l’evento più importante o commovente che tu abbia mai vissuto? La cosa migliore del mio lavoro è la fiducia che riesco a portare ai miei clienti. Così tante persone si innervosiscono davanti alla telecamera e adoro la sfida di portarli a un punto in cui si sentono sicuri ed entusiasti di continuare le riprese. È la sensazione migliore al mondo quando un cliente mi manda un messaggio dopo uno scatto – impazzendo per le foto che ho fatto. Mi ricorda perché amo fare quello che faccio.

Cosa vuoi trasmettere al pubblico? Voglio comunicare alla gente di non aver mai paura, di correre qualche rischio e di fare quello che si desidera. Mi ci è voluto un po’ per essere abbastanza coraggiosa da diventare freelance a tempo pieno e ringraziato me stessa ogni giorno per aver fatto questo salto. Non riesco a immaginare di lavorare per qualcuno che non sia io, ora.

Quali sono le difficoltà che ha incontrato nel suo lavoro? Qualcuno degli incontri più difficili che ho avuto, essendo donna, sono stati principalmente in un settore maschile diminuito. Ci sono un sacco di artisti maschi con cui mi piacerebbe lavorare, ma la realtà è che la maggior parte di loro preferirebbe avere un fotografo maschile. Posso capire i motivi – ma vorrei che non fosse così

Cosa consiglieresti a un giovane fotografo che ha appena iniziato la sua carriera? A chiunque inizi la sua carriera di fotografo direi di non svendere mai se stesso anche se significa avere una grande opportunità. Ci sono troppe persone al mondo che pensano di poter approfittare dei giovani fotografi e io per fortuna l’ho superato. Io cerco sempre di spingere i giovani fotografi verso nuove opportunità, perché se vogliono assumerti, vuol dire che sei abbastanza bravo e riconoscono il tuo valore.

Una carriera di successo implica sacrificio, duro lavoro e rinuncia, o c’è anche fortuna: Avere successo richiede sempre sacrifici e duro lavoro. Mi sentivo tagliata fuori dai miei amici dal momento che ero in tour ogni fine settimana. Ora mi rendo conto che sono via ogni fine settimana, perché sto facendo quello che amo e che questo vale tutto.

I prossimi progetti nel suo futuro: Non ho nessun progetto enorme nella mia agenda al momento. Essendo un libero professionista, i progetti arrivano sempre all’ultimo minuto. Per la prima volta, questa settimana, mi unisco a John King che sta suonando in Georgia in un importante spettacolo. Sono entusiasta di lavorare con lui!

website dove troverete tutte le sue stupende foto.

 

Grazie mille Rachel Deeb, per questa intervista e buona fortuna per la tua carriera.

 

See you soon with a new international interview

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.