Luigi Vitali Photo

La ringrazio per questa intervista a Life Factory Magazine; ci racconti qualcosa di Luigi Vitali.

Cosa è per lei la fotografia e quando nasce questa passione: Bella domanda, la fotografia è la visione del mondo attraverso l’occhio del fotografo, si cerca di cogliere il bello in tutte quelle cose che spesso passano inosservate ma che, immortalate nella giusta prospettiva restituiscono emozioni nell’osservarle.  La mia passione nasce tanti anni fa grazie a mio padre che mi portava sempre con lui a fare foto con la sua Nikon analogica

Ci descriva una sua tipica giornata: Non c’è una giornata tipo, ma solitamente quando si organizza uno shooting si cercano le località e le ore migliori per scattare. C’è uno studio ed una preparazione delle ottiche che si utilizzeranno in virtù di ciò che si vuole creare. Poi c’è la parte relativa allo sviluppo degli scatti che spesso richiede più tempo delle sessione fotografiche stesse

DSC_0988.jpg

Con le nuove tecnologie ci riteniamo tutti un po’ fotografi e grafici, lei cosa ne pensa al riguardo: La post produzione oggi come oggi è parte integrante della fotografia. A mio avviso estremante utile e versatile ma occorre non abusarne, non che io sia contrario, ma il passo dalla fotografia alla digital art è molto breve e secondo il mio punto di vista sono 2 cose diverse

La sua foto perfetta è riuscito a scattarla o deve ancora arrivare: Non esistono e non riuscirò mai a fare foto perfette. E’ questo il bello della fotografia, migliorarsi ogni giorno e stupirsi di ciò che si può fare

Che cosa si sente di consigliare a chi si appresa a iniziare un percorso lavorativo in questo settore: Innanzitutto di studiare le basi ed i fondamenti della fotografia, un minimo di conoscenza è indispensabile anche se non esaustiva e di avere tanta pazienza ed umiltà. Non si finisce mai di imparare , ma anche di crescere

DSC_0562.jpg

Dietro ogni lavoro ci sono: impegno, sudore, tenacia, sacrificio e rinunce. È vero o c’è anche il fattore fortuna? La fortuna gioca sempre un ruolo non marginale, ma solitamente da sola non basta: mi spiego alle volte si creano giochi di luce o sfumature di colore impensati ed improvvisi, ma bisogna essere pronti a cogliere queste opportunità

Quali sono le emozioni o i pensieri dietro uno scatto: Ogni scatto ha una storia a se, ma ogni volta che mi suscita o suscita emozioni in chi l’osserva, allora la foto non è più solo un’immagine, ma un momento che diventa eterno

DSC_1395.jpg

I prossimi progetti che ha in agenda? Tanti, ma è bello anche programmare e cogliere le opportunità in base  ai propri stati d’animo, alle idee che magari hai prima di andare a dormire, alle richieste stesse dei clienti. E’un lavoro dinamico, fondato sulla passione e lo spirito d’osservazione

 

Grazie a Luigi Vitali per essere stato tra le pagine di Life Factory Magazine.



Categorie:Fotografia, interviste, Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: