Giovanni Caso

… il teatro porta alla vita e la vita porta al teatro. Non si possono scindere le due cose… (E. De Filippo)

Figlio d arte, hai incominciato a recitare grazie a tuo padre Antonio che nel 1998 fondo la compagnia teatrale La Filodrammatica. Quindi ti chiedo cosa si prova nel calcare un palcoscenico come quello del Teatro da giovani? “La compagnia fu fondata negli anni 80. Lui è stato un attore durante la guerra, facendo l’avanspettacolo, il varietà e sono cresciuto con lui con questo amore per il palcoscenico. Calcare il palco in eta giovane è stato come avere la sensazione che ti dice…ma è casa mia?, mi trovavo a mio agio, insomma una sensazione indescrivibile.”

Quali emozioni lascia il teatro rispetto al set cinematografico? “La magia del teatro non ha eguali, stare a contatto con la gente, con il pubblico è una carica naturale dove si mescolano mille sensazioni. Paura, adrenalina, voglia di fare… insomma è un mix di cose che fa si che lo spettacolo venga bene.”

Quanto è stata importante la figura di tuo padre?  “Importantissima sia come padre che come maestro, mi ha insegnato il rispetto per il palcoscenico ed il rispetto per il pubblico. Noi attori dovremmo ringraziare a vita il pubblico, senza di esso, non avremmo modo di esistere”

A quanti anni hai capito di voler recitare?  “A 15 anni, mio padre ci raccolse dalla strada, circa 50 ragazzi e ci portò su un palco. Fu la mia casa.”

Hai recitato nella serie I bastardi di pizzo falcone… Raccontaci un po?  “L’anno prima feci un provino per Gomorra, ma non fui scelto. Successivamente mi chiamò lo stesso casting, che mi voleva per un ruolo nei Bastardi  e quindi feci questa bellissima esperienza dove conobbi bellissime persone tra cui il regista (un grande) Carlo Carlei e la stessa Miriam Candurro di Un posto al sole “.

Hai recitato anche in alcuni cortometraggi, hai voglia di raccontare questa esperienza?  “Ho fatto parecchi cortometraggi, di cui 2 sono stati anche assegnati dei premi nazionali e l’altro internazionale. Ora è in montaggio un corto su un tema sociale poco conosciuto, dove ci ha preso veramente il cuore e la mente. Violenza sulle donne ed eutanasia.”

Un posto al sole, è la tua casa dal 2016,come nasce questo progetto?? “Ricordo che dopo aver fatto il provino, mi dissero: “da oggi sarai il medico di un posto al sole.” Felicita’ a mille. Nacque cosi il Dott Bruno Sarti.”

Quanto c’è di te nel personaggio che interpreti nella soap “un posto al sole?” Il dott. Sarti è un grande professionista, serio e tutto d un pezzo. Io nella realtà cerco sempre di sdrammatizzare le cose, ma un po di timidezza c’è sempre. Questo lo accomuna a Sarti.

Quale ruolo vorresti interpretare? “Mi piace che mi venga assegnato dal regista, è proprio questo il fascino di fare l’attore, vestire i panni del personaggio che gli viene assegnato. Pero mi piacerebbe interpretare un ruolo biografico di una fiction, mi è sempre piaciuto” .

Il mondo dello spettacolo ti avrà riservato tanti incontri importanti, quindi ti chiedo, chi ricordi con maggior affetto?  “Si ho conosciuto molte persone, ma ti dico la verità, i ricordi più belli sono quelli quando la gente per strada ti riconosce, e dice posso fare una foto con te? È la cosa più bella, a volte basta poco per far felice una persona.”

Tra i progetti passati, a quali sei più legato? “Sono legato a tutto il mio teatro. Non va mai via, ed ogni spettacolo lo ricordo come se fosse successo ieri.”

Quali sono i tuoi progetti per il futuro??? “Intanto ci rivedremo di nuovo in Upas a breve, altri progetti, in work in progress, ma sicuramente molto teatro.”

Ringraziamenti scontati ma dovuti… a chi?? “A mio padre, mi ha insegnato questa bellissima arte e a tutte le belle persone che quotidianamente incontro nella mia vita. Soprattutto alla mia famiglia, che non smette mai di seguirmi. Rosa, il mio ringraziamento a te e alla tua redazione”

Grazie da Life Factory Magazine ❣️

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.