Operazione Cristopher di Mario Filippeschi

La Elison Publishing ci porta tra le pagine di Operazione Cristopher, un romanzo di Mario Filippeschi, accurato e sensazionale.

Sinossi: La realtà è quella del Secondo conflitto mondiale, anno 1944, la Germania non è al meglio delle sue forze. Intanto gli alleati, dopo aver scoperto del piano di costruzione di una bomba atomica da parte degli scienziati tedeschi, cercano di contrastare questo progetto con ogni mezzo, inganno, informazione sbagliata e per farlo al meglio mettono in atto l’ Operazione Cristopher. È così che viene a crearsi una fitta rete di spionaggio e controspionaggio tra forze alleate da una parte e tedeschi dall’altra. Protagonisti sono dunque uomini di scienza, alle prese con esperimenti chimici, professori universitari, Gestapo, SS, una Germania priva di forze, un esperimento che porterebbe alla costruzione di un ordigno violento e catastrofico. La voglia di contrastare i tedeschi da parte degli alleati è forte e al contempo il desiderio di portare avanti una bomba dalla potenza eccezionale come quella atomica da parte dei tedeschi è ancor più imponente. Una realtà storica ben descritta con una grande attenzione per i dettagli si fonde con l’immaginazione dell ‘autore che documenta con un meraviglioso realismo la vicenda della guerra inserendovi un protagonista del tutto inventato. Mantenendo questa posizione si ha l’impressione di stare in bilico tra fantasia e realtà, pur sapendo che tutto è reale e tutto è accaduto. Cosa succederà? Gli alleati riusciranno a fermare l’oscuro progetto atomico tedesco? Cosa ne sarà degli alleati? Cosa sta accadendo durante il conflitto più disumano della storia?

 

Il romanzo è di un’ accuratezza eccezionale. Lo scrittore ha una grande preparazione in fatto di termini tecnico- scientifici, di servizi di spionaggio e di storia contemporanea. Mettendo a nostra disposizione tutto il suo sapere, veniamo a conoscenza di un dietro le quinte della Seconda guerra mondiale oscuro e prepotente dove a comporre il puzzle del cruento conflitto sono scienziati e forze di polizia tedesca. Mi ha colpito particolarmente la prima parte del libro perché lo scrittore mette il lettore nella condizione di comprendere alcuni termini che si ritroveranno nel corso delle pagine, termini della chimica, della fisica, dei gradi militari delle forze armate tedesche, questi ultimi trascritti in tedesco con traduzione italiana annessa. Pagina dopo pagina sembra sempre più di stare a contatto con la realtà storica della guerra e un senso di amarezza mi ha pervaso soprattutto leggendo, verso la fine, che alcuni degli scienziati tedeschi sono ritornati alle loro cattedre universitarie come nulla fosse e altri sono addirittura risultati vincitori di premi Nobel. Ogni fatto descritto fa riflettere, maturare un pensiero rispetto a tutto ciò che è successo, ci mette in correlazione col passato, con la più brutta delle guerre dove alla fine, non tutti hanno pagato per ciò che è accaduto.

Giudizio: 5/5

20190521_133620

Dati:

Genere: Letteratura di guerra, fiction storica

Lunghezza: 526 pagine

Editore: Elison publishing

POV: terza persona

Link



Categorie:Libri, Senza categoria

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: